Il Ministero degli Affari Esteri e la riforma telematica

Il luogo comune che vede la PA come autoreferenziale e fonte di sprechi invece che di innovazione, nonostante gli sforzi è sempre molto forte.

L’esempio è quello del Ministero degli Affari Esteri che è quello che ha più contatti per ovvi motivi con le altre nazioni e che è in fase di adeguamento ai temi del G8. Si sta facendo una revisione delle strutture interno del ministero, si cerca di calibrarla meglio per dare migliori servizi all’esterno, si parla di una Direzione del Sistema Paese per cercare di aiutarlo a 360°, per esempio gli ambasciatori diventano manager delle loro sedi estere.

Per quanto riguarda l’innovazione informatica il ministero sta seguendo alla lettera le innovazioni apportate dal ministro Brunetta con l’istituzione della Pec, oppure il servizio consolare online all’estero. Lo scopo è di migliorare il flusso lavorativo in linea con il 2.0 ed arrivare alla de materializzazione e al famoso d-day in cui venga definitivamente annullato l’uso della carta all’interno delle amministrazioni, altro punto importante è la digitalizzazione della rete all’estero. Il Ministero ha anche una emailing-room che digitalizza tutti i documenti cartacei in elettronici. Bisogna sempre avere però la consapevolezza dei limiti con cui inevitabilmente ci si scontra apportando queste innovazioni. Quali sono gli ostacoli da superare? Ci troviamo di fronte a dei confronti molto forti fra normativa e trasparenza, l’equilibrio da raggiungere non è così semplice, ci vogliono accenti forti e delle importanti responsabilità politiche. I budget per esempio sono limitati, ci sono le manovre che vanno a tagliare proprio su questi fondi e non riescono a dare spinta e valore aggiunto e i vincoli legislativi purtroppo sempre presenti ed attuali. Altro problema è il blocco del turnover, occorrono ricambi e formazione  e infine lo choc culturale che l’alfabetizzazione informatica comporta e la sicurezza dei dati che vengono immessi nella rete. E’ solo l’inizio di un lungo lavoro che bisogna aggiornare e completare.

Your rating: Nessuno Average: 2 (1 vote)

Mp3 player

Per ascoltare la traccia audio, usa il pulsante play