Il governo dell'ente locale tra efficienza e trasparenza

Può suscitare perplessità che dopo 18 anni dall’ingresso della L 142/1990 che ha inaugurato la Riforma delle Autonomie Locali, vi sia ancora la necessità di dibattere sul tema della trasparenza e dell’efficienza a garanzia del buon governo dell’ente locale. Per chi vive la quotidianità dell’ente locale questa considerazione ha un valore relativo: il nostro Paese è lungo, ha storie diverse che lo arricchiscono, ma anche lo differenziano da regione a regione da provincia a provincia, da comune a comune. Vi sono almeno due ragioni che giustificano la necessità di tenere in vita il dibattito su questa tematica : da una parte il faticoso passaggio da uno Stato centralista ad una Repubblica delle Autonomie così come disegnata dall’art. 5 della Costituzione, dall’altra parte l’apparente difficoltà di coniugare il principio della trasparenza con il principio dell’efficienza. In ordine al primo punto non è stato facile superare un complesso di resistenze trasversali provenienti da corpi politici e da burocrazie formatisi i primi nell’ambito di un sistema centralistico, le seconde ad una rigida osservanza dell’atto formale nell’intento di garantire la legalità dell’azione amministrativa. In ordine al secondo punto il principio di trasparenza che promuove la partecipazione del cittadino alla vita politica non è un intralcio all’efficienza, viceversa rappresenta un valore aggiunto alla democrazia che consente di perseguire obiettivi pre-determinati e condivisi di traguardare i risultati. Il dibattito risulta, altresì, significativo perché concorre a definire meglio il management pubblico che, pur basato su criteri di efficacia efficienza ed economicità mutuati dal management privato, si differenzia da quest’ultimo in quanto il manager pubblico non solo deve assicurare (come il privato) il risultato del processo gestionale affidatogli, ma a differenza del privato (che deve solo osservare la norma) deve anche garantire la legittimità dell’atto amministrativo che presuppone il processo gestionale.
Nessun voto

Anteprima

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno