Il CNIPA per l’interoperabilità: confronto alla ricerca di un denominatore comune per un sistema di qualità

Francesco Tortorelli descrive le motivazioni che hanno portato alla necessità dell’interoperabilità nella pubblica amministrazione. Sottolinea che nel campo dell’informatica il numero delle aziende è enorme e la standardizzazione portata avanti da vari comitati non sempre conduce all’interoperabilità dei sistemi. Sostiene l’esigenza della PA di rispondere a tre principi: la trasparenza; l’essere pronti ad esigenze improvvise; la superazione della frammentazione degli investimenti. Il CNIPA, aggiunge, ha creato un framework per l’interoperabilità in cui si chiede alle aziende di non anteporre le proprie singole esigenze di autoaffermazione a detrimento dell’interoperabilità del sistema.
Nessun voto

Mp3 player

Per ascoltare la traccia audio, usa il pulsante play

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno