Il caso IPSEMA: tra grandi problemi e soluzioni semplici

L’IPSEMA è un ente piccolo che diventa sempre più piccolo nonostante assicuri la salute e sicurezza del lavoro marittimo. E’ un ente che applica oltre alle leggi italiane anche quelle comunitarie e internazionali. L’istituto nasce dalle ex casse marittime che nel ‘94 con una riforma furono accorpate nell’IPSEMA. Dal 94 la dotazione organica è andata sempre più scemando subendo tagli in modo lineare senza una logica e i risultati sono quelli di ritrovarsi oggi con solo 230 dipendenti come dotazione. Il lavoro deve andare avanti ma le forze diminuiscono ed invecchiano. Bisogna dire queste cose poiché occorre che la manovra che si sta appropinquando ad essere varata deve fare tagli mirati. Intanto nel 2005 all’IPSEMA arrivarono altri compiti e con il decreto 81 l’ente viene dichiarato ente nazionale con competenza esclusiva sulla sicurezza e salute marittima. Nel frattempo nonostante i problemi l’istituto ha continuato a produrre investendo il 300% sulla formazione. Poiché non si poteva fare reclutamento si è fatta la riconversione del personale agendo in modo semplice, discutendo e creando dei gruppi di lavoro: si è così arrivati a dei risultati riuscendo ad evitare i tempi d’attesa. Il vantaggio dell’IPSEMA è che nonostante l’età media del personale sia elevata quella dei dirigenti è bassa, questo è un dato positivo ed è stato sperimentato sul campo poiché il dirigente giovane investe di più e si mette di più in gioco.

Nessun voto

Mp3 player

Per ascoltare la traccia audio, usa il pulsante play

Anteprima

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno