I servizi dell’Unità di crisi ai connazionali che viaggiano all’estero. Il caso dei campionati di calcio in Polonia ed Ucraina

La tutela dei connazionali e degli interessi italiani in situazioni di emergenza oltre confine è uno dei compiti fondamentali del Ministero degli Affari Esteri. Per pianificare per tempo le possibili risposte alle più diverse minacce e per garantire ai connazionali la necessaria assistenza in situazioni di effettiva emergenza, sin dal 1985 è stata istituita l’Unità di Crisi.
Nell’ambito delle sue attività a tutela della sicurezza dei connazionali all’estero, l’Unità di Crisi ha sviluppato una strategia specifica di prevenzione mirata ai prossimi Campionati Europei di calcio che si terranno in Polonia ed Ucraina dall’8 giugno al 1 luglio 2012 e che vedranno la partecipazione a vario titolo di decine di migliaia di connazionali.
Sono state presentate tutte le attività realizzate dall’Unità di Crisi e dirette tanto alla prevenzione che alla gestione di eventuali emergenze che dovessero aver luogo in occasione dei Campionati.  Tra di esse merita una specifica menzione la realizzazione, in collaborazione con la RAI, di uno spot che verrà  messo in onda sulle tre reti RAI per tutto il mese di giugno.
Sono stati altresì approfonditi tutti gli strumenti di assistenza ai connazionali realizzati attraverso i siti www.viaggiaresicuri.it e www.dovesiamonelmondo.it e gli approfondimenti specifici dedicati agli Europei.

Nessun voto

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno

  • I servizi dell’Unità di crisi ai connazionali che viaggiano all’estero. Il caso dei campionati di calcio in Polonia ed Ucraina