Forza e debolezza della Commissione per l’Accesso

Nel suo intervento Caramazza analizza la storia e le funzioni della Commissione per l’Accesso, che lui stesso definisce come un cane messo a guardia della trasparenza che può abbaiare ma non può mordere. La Commissione, di cui Caramazza illustra dettagliatamente compiti, obbiettivi e procedure, ha infatti poteri di referto, di vigilanza e di proposta ma non ha poteri ordinatori, coercitivi e sanzionatori e non è dunque configurabile come un’Autorità indipendente. In conclusione l’intervento approfondisce le conseguenze sulla Commissione delle riforme, dal 2005 ad oggi, che da una parte ne hanno aumentato i poteri giustiziali e la figura neutrale ma dall’altra hanno sancito una sua maggiore dipendenza dal potere esecutivo.
Your rating: Nessuno Average: 5 (1 vote)

Mp3 player

Per ascoltare la traccia audio, usa il pulsante play

Anteprima

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno