Dematerializzazione e cambiamento

L’intervento di Giorgio Pagano parte dalla constatazione che sebbene la dematerializzazione appaia come un percorso irreversibile, esiste ancora confusione tra i fini della digitalizzazione e quelli della dematerializzazione. Pagano sostiene che ancora troppo poco si è lavorato su quest’ultima e rileva la necessità di risolvere tre principali questioni per accelerarne i tempi: i costi di accesso alla rete per il cittadino, la poca chiarezza nell’attribuzione di compiti e funzioni negli uffici, la deresponsabilizzazione della figura di Capo sistemi informativi. Conclude ricordando che la tecnologia è uno strumento e dunque solo uno dei fattori in una rivoluzione che tocca le norme l’organizzazione, le risorse, i processi.

Nessun voto

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno