Critica al testo “Il barbiere di Stalin”: Concetto di valore e responsabilità sociale

Andrea Lapiccirella, Direttore Servizio Controllo Avanzamento Programmi – CNR -, riporta la propria visione critica sulle modalità con cui Paolo D’Anselmi articola il senso di responsabilità sociale nel testo “Il barbiere di Stalin – critica al lavoro(ir)responsabile” . L’autore, infatti, secondo Lapiccirellaella, sembra, voler schiacciare il senso di responsabilità sociale alla sola responsabilità individuale, una soluzione che non tiene in considerazione la complessità del concetto di socialità, ossia il valore aggiunto, diverso da quello economico, che deriva dall’aggregazione, dalla relazione tra gli individui.
Your rating: Nessuno Average: 5 (1 vote)

Mp3 player

Per ascoltare la traccia audio, usa il pulsante play

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno

Commenti

Sito ufficiale