Cosa divide e cosa unisce la comunicazione pubblica e la comunicazioene d'impresa

Stefano Rolando descrive i fattori che hanno portato alla distinzione tra comuncazione pubblica e comunicazione d'impresa.  Nel Novecento la comunicazione è stato uno strumento fortemente investito per generare consenso, conoscenze ed atti di acquisto. I poteri istituzionali e religiosi hanno da sempre comunicato, parlato, annunciato se stessi ma la scoperta di una altrettanto forte disciplina organizzata, dal punto di vista teorico e dal punto di vista dei presidi nei modelli organizzativi, è arrivata più tardi rispetto al sistema d'impresa. Nella prima metà del Novecento la comunicazione era data in parte dall'informazione ma prevalentemente dalla propaganda. Nella seconda metà del Novecento, per molti paesi democratici,  si è presentata la possibilità per il sistema pubblico istituzionale di non fare propaganda bensì relazione al servizio dei cittadini per raccontare leggi, accesso, uso delle strutture, spiegazioni delle norme, accompagnamento sociale. L'idea, per la comunicazione pubblica e d'impresa, di appartenere a due mondi distinti, avendo mission e tecniche seduttive diverse, si è nel tempo accreditata.

Oggi si avverte la necessità di un dialogo tra i diversi mondi della comunicazione. Si possono individuare ambiti di convergenza fra la comunicazione pubblica e d'impresa: approccio al branding, gestione delle tecnologie della comunicazione, gestione dei modelli organizzativi dei presidi, ricerca per le strategie e la valutazione, crisis management, marketing territoriale, responsabilità sociale e bilancio sociale, public Affairs e relazioni istituzionali.

Se c'è questa convergenza, spiega Stefano Rolando, bisogna cercare di unire i due mondi cercando di farne uno che ragioni dentro la pubblica utilità e che non è più ne la comunicazione d'impresa ne la comunicazione pubblica.

Stefano Rolando coordina la tavola rotonda e suggerisce alcuni aspetti su cui soffermarsi.

Nessun voto

Mp3 player

Per ascoltare la traccia audio, usa il pulsante play

Anteprima

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno