Cosa cambia per la dirigenza con la nuova riforma pubblico impiego

Carlo Deodato presenta gli obbiettivi della riforma Brunetta e i suoi principali contenuti evidenziandone le ricadute sulla dirigenza. L’idea complessiva del disegno riformatore, dice Deodato, è quella di dotare la dirigenza di strumenti adeguati, di responsabilizzare i dirigenti, di introdurre veri strumenti di meritocrazia nella selezione della classe dirigente, di introdurre degli incentivi economici e degli elementi di trasparenza nel conferimento e nella revoca degli incarichi dirigenziali. Tutto questo con l’obbiettivo finale di accrescere la quantità e la qualità del lavoro pubblico, di migliorare l’organizzazione degli uffici e di migliorare la qualità dei servizi e delle prestazioni erogate in favore dei cittadini.
Your rating: Nessuno Average: 2 (4 votes)

Mp3 player

Per ascoltare la traccia audio, usa il pulsante play

Anteprima

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno