Controllo di gestione e razionalizzazione della spesa nella Pa

Nel primo dei suoi tre interventi, Giancarlo Del Bufalo si sofferma sul ruolo ancora di secondo piano ricoperto dalla contabilità analitica all'interno della Pa, sul rapporto tra stanziamenti e costi (per cui alla riduzione dei primi non corrisponde analogo ridimensionamento dei secondi), sullo stato degli investimenti e sui problemi di misurazione, che persistono nonostante qualche progresso sia stato fatto. Il secondo intervento si focalizza su quali siano effettivamente i limiti odierni della valutazione all'interno della Pa, con particolare riferimento al ruolo della dirigenza: ritardo culturale, burocratizzazione dei processi, scarsa assunzione di responsabilità e limiti posti, in termini di autonomia e responsabilità, dagli strumenti a disposizione della dirigenza. Nel terzo intervento, infine, si accenna all'orizzonte temporale posto alla Pa per la programmazione strategica: un orizzonte annuale, che deriva fondamentalmente dal bilancio dello Stato, e dal quale nascono grandi problemi per chi deve cercare di programmare in un clima di incertezza finanziaria nel breve e nel lungo periodo.

Nessun voto

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno