Contrastare l’incapacità di assumere decisioni impopolari costruendo un processo partecipativo

La neonata associazione Pimby tra i suoi obiettivi primari propone fondamentalmente un cambiamento culturale. Una delle prime riflessioni è incentrata sulle infrastrutture e sull’importanza del coinvolgimento di tutti nei processi decisionali. Pimby si vuole contrapporre alla Sindrome Nimby, e di questo fenomeno socio-culturale si analizzano cause ed effetti. L’associazione interviene su due livelli: la rivisitazione delle procedure a livello nazionale (Manifesto Pimby) e la promozione delle buone pratiche a livello locale, per cui è stato istituito il Premio Annuale Pimby. In realtà, non ci sono soluzioni preconfezionate: informazione, concertazione e partecipazione possono aiutare a far comprendere meglio le problematiche da affrontare, ma i pacchetti di soluzioni devono contenere un mix equilibrato di incentivi economici per il territorio e i cittadini, garanzie per la tutela ambientale, garanzie su comportamenti futuri e condivisione dei rischi.
Nessun voto

Anteprima

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno