Cassa Depositi e Prestiti: contro la crisi prodotti finanziari diversificati e parternariato pubblico-privato.

Angelo Mariano spiega in breve che la funzione della Cassa Depositi e Prestiti è quella di attingere ai soldi del risparmio postale per tramutarli in prestiti da erogare agli enti locali, che li usano per investimenti pubblici. Il problema della mancanza di risorse a causa del patto di stabilità è avvertito soprattutto dagli enti locali del sud, tanto che dall'anno scorso la Cassa registra una pesante riduzione degli investimenti.
Ma se è pur vero che è difficile operare in queste condizioni, è anche vero che, proprio nelle situazioni di marginalità in cui è necessario eliminare il superfluo, si è costretti a compiere delle scelte oculate, oppure a scoprire delle risorse che prima non si vedevano, come quelle offerte dal patrimonio immobiliare, che può essere valorizzato per produrre reddito.  

Nel secondo intervento Mariano torna ad evidenziare il problema della scarsità di risorse da parte degli enti locali, tanto che già l'anno scorso, da parte loro, sono stati rifiutati dei finanziamenti per la mancanza di garanzie sicure. Ma il relatore ribadisce che le risorse possono essere cercate laddove sono già presenti, ad esempio il loro istituto già da diversi anni propone prodotti finanziari diversi, a cui gli enti attingono però in maniera marginale. Da due anni offrono persino l'opportunità del parternariato pubblico privato, proponendo il risparmio postale per investimenti promossi da enti pubblici e realizzati da soggetti privati, che però viene utilizzato soltanto per le grandi opere.

Nessun voto

Mp3 player

Per ascoltare la traccia audio, usa il pulsante play

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno