Applicazione della Legge 15/2009 sulla riforma della contrattazione collettiva

Un dettagliato excursus sugli aspetti applicativi della Legge 15/2009, incentrato sui quattro principi di delega fondamentali stabiliti dalla “legge Brunetta”: • convergenza degli assetti regolativi del lavoro pubblico con quelli del lavoro privato (con particolare riferimento al sistema delle relazioni sindacali); • miglioramento dell’efficienza e dell’efficacia delle procedure della contrattazione collettiva; • valorizzazione del merito e riconoscimento di meccanismi premiali per i singoli dipendenti, sulla base dei risultati conseguiti dalle relative strutture amministrative; • definizione di un sistema più rigoroso di responsabilità dei dipendenti pubblici. Leonello Tronti esamina uno per uno questi aspetti, mettendo in evidenza come si è cercato di darvi applicazione. Ecco alcuni degli elementi illustrati nella relazione: inderogabilità delle disposizioni di legge sulla disciplina dei rapporti di lavoro dei dipendenti pubblici da parte della contrattazione; individuazione delle materie rientranti nei poteri dirigenziali e non soggette a contrattazione; incentivi alla riduzione dei tempi di rinnovo e tutela salariale; caratteristiche della contrattazione integrativa (di amministrazione e territoriale); vincoli di spesa e conseguenze della loro violazione; potenziamento del sistema dei controlli sulla contrattazione integrativa; riduzione del numero dei comparti della contrattazione collettiva; riforma dell’Aran; rapporto tra trattamenti economici accessori e performance; ruolo della dirigenza.
Your rating: Nessuno Average: 3.3 (3 votes)

Mp3 player

Per ascoltare la traccia audio, usa il pulsante play

Anteprima

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno