Sergio Talamo

Giornalista e docente in comunicazione, giornalismo pubblico e trasparenza, è Direttore Comunicazione Editoria Trasparenza e Relazioni Esterne, e responsabile Privacy, di Formez PA, ente fondato nel 1963, in house a Ministero per la Semplificazione e la PA - Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Nato a Taranto nel 1963 e residente a Roma, laureato in Giurisprudenza con lode alla Sapienza di Roma (relatore Sabino Cassese), con Perfezionamento in Scienze Amministrative, è giornalista professionista dal 1993 con menzione di merito. Scrive su Sole 24 Ore – “Quotidiano degli enti locali e della PA” e “PA24”, e sul Corriere del Mezzogiorno (Corriere della Sera). Ha pubblicato nel marzo 2019 il Dossier “Trasparenza totale: partenza lenta ma grandi orizzonti”, Sole 24 Ore. In passato, insieme a diversi saggi sulla comunicazione, “Lo Stato aperto al pubblico” (Il Sole 24 Ore, 2014), volume scritto con Marco Barbieri sul tema della Trasparenza Comunicativa nella P.A. italiana.

Dal 1992 svolge attività di docenza in comunicazione, trasparenza e giornalismo presso università, Scuola Superiore della PA e master pubblici e privati. Co-fondatore dell'associazione PAsocial e promotore del volume "in progress" "Social media e PA", scaricabile dal sito del Formez, è impegnato nella definizione del nuovo profilo professionale del Giornalista Pubblico, recepito negli ultimi Contratti collettivi dell’impiego pubblico, di un nuovo modello organizzativo e di una nuova normativa della comunicazione pubblica, adatta ai tempi della PA trasparente e digitale: una “legge 151” che sostituisca la 150/2000. Su questi temi collabora con Ordine dei Giornalisti e FNSI, anche tenendo il corso "Il giornalista pubblico nell'era della trasparenza totale e dei social".

E’ stato responsabile di Linea Amica, rete di contact center di pubblica utilità al servizio del cittadino, responsabile per la Trasparenza e fra i fondatori e direttore di TelePA, la tv web e digitale delle pubbliche amministrazioni. E’ stato relatore in circa 300 fra convegni e seminari. Ha scritto editoriali e commenti per diverse testate, fra cui Il Messaggero, Il Riformista, Nuovo Quotidiano di Puglia. E’ stato condirettore del mensile Mondoperaio e direttore del quotidiano “La Città” di Bari. Ha inoltre pubblicato due volumi di narrativa e un romanzo.