Sabina De Luca

Da Febbraio 2012 è Capo del Dipartimento per le Politiche di Sviluppo e Coesione – Ministero dello Sviluppo Economico.

Una lunga carriera tutta nel pubblico:

Dall' Aprile 2006 è Direttore Generale  per la Politica Regionale Unitaria Comunitaria  – Dipartimento per le Politiche di Sviluppo e Coesione (DPS) - Ministero dello Sviluppo Economico dove coordina tutte le attività di indirizzo, coordinamento e supporto dei programmi co-finanziati dai Fondi Strutturali in Italia.

Nell’Ottobre 2002 riceve un incarico di livello dirigenziale generale al Ministero dell’Economia e Finanze – (DPS) - per attività di consulenza, studio e ricerca nell’ambito della   programmazione e attuazione della politica regionale comunitaria, con riferimento all’attuazione del Quadro Comunitario di Sostegno obiettivo 1 2000-2006; all’impostazione e avvio del ciclo di programmazione 2007-2013; alla definizione e attuazione dei meccanismi di premialità e delle innovazioni amministrative necessarie per la piena efficacia dei fondi comunitari.

Dal Luglio 1997 svolge attività di coordinamento e sorveglianza di tutte le forme di intervento cofinanziate dai fondi strutturali nelle aree obiettivo 1 presso il Servizio dei fondi strutturali comunitari – Ministero del Tesoro

Fino al 1996 segue la  programmazione e attuazione della  politica regionale comunitaria e Nazionale presso l’Osservatorio delle Politiche Regionali (Ministero del Bilancio e P.E.), cui sono attribuite funzioni di verifica dell’andamento e dell’efficacia degli interventi nelle aree depresse.

Presso la Cabina di Regia Nazionale, struttura di riferimento nazionale per il coordinamento e la promozione di iniziative in materia di utilizzazione dei fondi strutturali comunitari,  presta assistenza al Direttore esecutivo per tutti gli aspetti economico-amministrativi  connessi alle attività di competenza della Cabina stessa.

Dal 1982-1994 è Direttore amministrativo-contabile presso la Ragioneria Generale dello Stato – Ispettorato Generale Affari Economici, occupandosi, in particolare, della politica dei trasporti e dei rapporti finanziari fra lo Stato e le Società e Aziende del settore.

In questo ambito ha seguito, fra l’altro l’attività prelegislativa, curando l’esame delle proposte di carattere legislativo ed amministrativo riguardanti  il settore dei trasporti e la formulazione di pareri per le Commissioni parlamentari competenti.

Ha partecipato, in rappresentanza della Ragioneria Generale dello Stato, a riunioni ed incontri a livello europeo e internazionale(OCSE-CE-Accordi bilaterali) riguardanti la politica dei trasporti.