Oriano Giovanelli

Inizia l’attività politica fin da giovanissimo nelle file della FGCI, ovvero la Federazione Giovani Comunisti Italiani, iscrivendosi nella sezione di Gadana nel Comune di Urbino. Viene eletto consigliere comunale nelle liste del Partito Comunista Italiano nel 1980 e svolge il mandato nei banchi del consiglio di Urbino accanto allo scrittore Paolo Volponi ed al filosofo Pasquale Salvucci. Lungo tutto il periodo di militanza all’interno del PCI ricopre cariche a livello provinciale e regionale. Nel 1991, dopo aver condiviso la svolta della Bolognina, aderisce al Partito Democratico della Sinistra (PDS), e successivamente ai Democratici di Sinistra (DS), nel 1992 viene eletto sindaco di Pesaro. Qualche anno dopo, con l’introduzione della nuova legge ad elezione diretta dei sindaci, viene riconfermato per la seconda volta fino al 2004. Nel 2000 è eletto presidente nazionale della Lega delle Autonomie Locali, associazione nata nel 1916 che ha tra i suoi fondatori Giacomo Matteotti e rappresenta oltre 2000 enti lungo tutto il territorio nazionale e viene riconfermato presidente nazionale in occasione del XIV Congresso della Lega delle Autonomie Locali nel dicembre 2006. Da sempre legato ai temi della cultura, Giovanelli è stato presidente della Mostra Nuovo Cinema di Pesaro e della Fondazione Rossini Opera Festival. Attualmente è presidente della Fondazione Rossini. Realtà di prestigio internazionale, che cura la restituzione patrimonio culturale del noto compositore. Grande, ma non unica passione, la musica in tutte le sue espressioni. A Pesaro nel 2001 interviene portando il saluto della città e apre il 3° Congresso nazionale dei Democratici di Sinistra. Viene eletto nel consiglio nazionale del partito, e nella direzione nazionale con l’incarico di responsabile nazionale delle politiche per gli enti locali e le regioni. In seguito all’ultimo congresso nazionale del 2007 tenutosi a Firenze viene eletto nel Comitato nazionale dei Ds per il Partito Democratico e nominato responsabile nazionale “riforma e innovazione nelle pubbliche amministrazioni”. A seguito delle elezioni politiche del 9 e 10 aprile 2006, Oriano Giovanelli è stato eletto Deputato della Repubblica. Siede nel banchi del gruppo de l’Ulivo. E’ attualmente candidato alle prossime elezioni politiche del 13 e 14 aprile nelle liste del Partito Democratico per la Camera dei Deputati . Da sempre, l'attenzione di Giovanelli è rivolta agli aspetti salienti della società civile: il pluralismo culturale, la ricchezza del mondo associativo, il dinamismo economico. Tre sono i punti cardine che hanno dato sostanza alla sua visione politica e di amministratore: Il welfare - Come garanzia di tutela e armonia sociale: elementi fondamentali sui quali fondare lo sviluppo qualitativo dell'economia e della crescita complessiva di ogni comunità. L’innovazione - Come processo di efficacia e di efficienza nella gestione della macchina amministrativa degli enti locali; come ricerca di nuove modalità per garantire i servizi ai cittadini e al territorio a vantaggio di una migliore organizzazione delle risorse umane, dei flussi di spesa, delle opportunità di investimento. La cultura - Come segno forte delle identità locali e dell'appartenenza nazionale; come elevazione delle qualità individuali e collettive, determinanti per la democrazia e per la capacità di progettare in modo aperto il futuro. Sempre in tema di cultura, Giovanelli è presidente del Rossini Opera Festival e della Mostra del Nuovo Cinema di Pesaro: affermate realtà di prestigio internazionale. Grande, ma non unica passione, la musica in tutte le sue espressioni. Per saperne di più: Il sito: http://www.orianogiovanelli.it Il blog: http://www.orianogiovanelli.net/dblog Il sito di Legautonomie: http://www.legautonomie.it