Marta Vincenzi

E’ il primo Sindaco donna nella storia della città. Eletta consigliere comunale, dal 1990 è stata assessore in due giunte di centrosinistra, in seguito ha ricoperto la carica di presidente della Provincia di Genova con elezione diretta, costituendo una giunta perfettamente paritaria: metà donne e metà uomini. Nel 1997 è stata rieletta alla guida della Provincia di Genova. Successivamente è stata candidata come capolista in Comune e contemporaneamente in Provincia, risultando la più votata in entrambe le istituzioni. Entrata nella giunta comunale, ha rinnovato la p propria attenzione per la pianificazione territoriale e il porto, scegliendo di assumere la delega all’ Area vasta e la delega alla cultura scientifica e del lavoro, entrando così anche tra i promotori di Genova 2004 capitale europea della cultura. Dal 2002 e sino alla elezione al Parlamento europeo Marta Vincenzi ha lavorato per dare concretezza ad una gestione integrata del sistema logistico ligure in rapporto con l'alessandrino e il piacentino. Uno dei temi fondamentali della politica di Marta Vincenzi è quello dello sviluppo, che deve accompagnare la crescita economica rispettando le esigenze delle diverse componenti sociali della collettività. In un’ottica di sistema il Sindaco ritiene fondamentale sviluppare il turismo, il commercio e la cooperazione, utilizzando al massimo la validità - anche economica - del nostro patrimonio di bellezze naturali e artistiche. La cultura e l’arte devono essere il motore della crescita di Genova, per creare una zona franca della cultura e dell'arte dove sia possibile promuovere e raggiungere obiettivi di eccellenza. Marta Vincenzi è membro effettivo del Comitato delle Regioni dell’Unione Europea, presidente di Anci Ideali – Fondazione europea delle città e presidente di Anci Liguria .