Fiorello Cortiana

Sono nato nel 1955 a Milano, città dove vivo. Mi sono laureto in Lettere moderne all’Università Statale di Milano e sono stato eletto Senatore nel 1996 e nel 2001. Fin dagli anni ‘80 mi sono speso per la qualità di Milano: dalla chiusura dello zoo a quella del traffico nel centro storico a seguito del referendum, all’Associazione per il Parco Agricolo Sud. Negli anni ’90, come Assessore della Regione Lombardia ai Parchi e Territorio, sono stato promotore del vincolo contro la speculazione edilizia sui Navigli e per la destinazione del nuovo polo fieristico a Rho – Pero. Nel corso della mia attività di Senatore ho promosso, nel settore dello Sport quella che è poi diventata la Legge contro il doping, giudicata tra le più avanzate normative per la difesa della salute degli atleti e per la garanzia dell’etica sportiva. Come Vicepresidente della Commissione Agricoltura sono stato protagonista nella battaglia contro gli OGM, introducendo nel nostro ordinamento il principio di precauzione. Ho presentato il Decreto legge sulle norme in materia di pluralismo informatico nella Pubblica Amministrazione che ha inaugurato il dibattito sul software libero e sugli standard aperti in uso in Italia e in Europa e contestualmente sono stato Presidente dell’intergruppo per l'innovazione tecnologica e la democrazia telematica. La crescita del settore ICT e della libertà degli utenti sono da anni al centro della mia azione per la libertà della rete e per i temi del diritto d'autore e del copyright nell'era digitale. Insieme a Rodotà, Gil, Lessig, Stallman ho promosso l'appello per l'"Internet Bill of Rights", elemento di confronto all'Internet Governance Forum dell'ONU di Atene dove ho coordinato un Workshop dedicato alla questione. Ho rappresentato il Senato italiano al World Summit on Information Society dell’ONU. Ora sono membro del Comitato sulla governance di Internet del Ministero dell'Innovazione e componente della delegazione italiana all'Internet Governance Forum dell'ONU. L'Italia promuoverà a giugno un Convegno Internazionale per una "Carta dei Diritti di Internet" che stiamo preparando.