Angela Fioroni

Da gennaio Angela Fioroni è la segretaria di Legautonomie Lombardia. E’ stata sindaco di Pero dal 1997 al 2007 negli anni in cui in questo comune è stato realizzato il Polo Esterno di Fiera Milano insieme ad altre grandi opere: metropolitana, svincoli autostradali, teleriscaldamento, grandi opere fognarie, grandi interventi di mitigazione ambientale. Un’esperienza in cui Fioroni ha sperimentato capacità organizzative e relazionali, strategie di coordinamento e capacità di attivare una complessa governance del territorio, sorretta da una visione del ruolo dell’amministratore pubblico quale organizzatore di relazioni, confronto e dialogo con tutti i cittadini e le loro rappresentanze da una parte, e con tutti gli Enti coinvolti nelle realizzazioni dall’altra, verso la ricerca di sintesi che portino a scelte condivise e a consapevolezze più mature e più complete. Un’esperienza durante la quale ha maturato la convinzione che le scelte strategiche che riguardano i servizi e la loro gestione, lo sviluppo equilibrato dei territori, la realizzazione di infrastrutture compatibili con un luogo vivibile dove abitare, l’armonia da ricercare tra le necessità di chi vive e lavora in un territorio e chi vi crea impresa, i confronti necessari sulle politiche del Governo e su quelle locali affinché i diritti dei cittadini possano trovare risposte adeguate in ogni luogo dove vivono, debbano essere l’orizzonte di azione di un amministratore pubblico il quale deve però avere la capacità di condividerle e governarle con tutti i soggetti attivi del territorio. E’ convinta che si possano realizzare vere autonomie locali, efficaci e giuste, capaci di dare risposte al presente e costruire il futuro, solo attraverso il dialogo, il confronto, lo scambio tra autonomie sia a livello orizzontale che verticale, la trasparenza e la schiettezza nei confronti dei cittadini. Per queste ragioni attiva presso Legautonomie Lombardia gruppi di lavoro in grado di elaborare politiche e individuare processi da discutere e condividere con gli amministratori che desiderano sperimentare modalità più ricche e articolate di confronto con i propri cittadini. La sicurezza, la Carta di Belluno, il ruolo dei Consiglieri Comunali sono i temi sui quali ha attivato i primi gruppi di lavoro.