Andrea Granelli

Andrea Granelli, nato nel 1960, dopo la maturità classica, si laurea con lode in informatica e completa gli studi con un diploma post-universitario in psichiatria. Inizia come ricercatore presso il Dipartimento di Scienze e Tecnologie Biomediche del CNR di Milano e lavora, con responsabilità crescenti, per diverse aziende (CESI, Montedison, Fimedit) Nel 1989 entra nella multinazionale McKinsey & Company, leader nella consulenza direzionale, trasferendosi per un periodo presso l'ufficio di Lisbona. Nel 1996 entra in Telecom Italia come direttore marketing e vendite di TIN - il servizio Internet del gruppo - e diventa successivamente amministratore delegato. Nel 2001 diventa amministratore delegato di Tilab e responsabile di tutte le attività di Ricerca e Sviluppo del gruppo Telecom. Attualmente è presidente e fondatore - con Stefano Santini - di Kanso, società di consulenza che si occupa di innovazione. Nella sua attività professionale ha creato molte aziende e lanciato diverse iniziative: tin.it, TILab, Loquendo, un fondo di Venture Capital di 280 milioni di dollari basato a New York, l'Interaction Design Institute di Ivrea, l'Esposizione permanente di tecnologia presso i chiostri di S.Salvador a Venezia e il laboratorio Multimediale dell'Università La Sapienza di Roma. È stato membro di diversi advisory board europei (eEurope - advisory board della Commissione Europea per l'attuazione della Società dell'informazione; ESFRI - European Strategy Forum for Research Infrastructures) e del Comitato di Valutazione del CNR. Ha inoltre presieduto per qualche anno il Distretto dell'Audiovisivo e dell'ICT di Roma. È membro del gruppo di lavoro interministeriale per lo sviluppo della Cultura Scientifica e Tecnologica, della Fondazione Cotec per la cooperazione tecnologica e del Consiglio Italiano del Design. È inoltre direttore scientifico della scuola internazionale di design Domus Academy. Fa parte di diversi consigli scientifici ed è inoltre membro di alcuni consigli di amministrazione fra cui Ales - Arte Lavoro e Servizi e Fondazione Istituto Guglielmo Tagliacarne per la promozione della cultura economica. Ha diverse pubblicazioni nel campo delle tecnologie digitali e dell'innovazione, ed è membro di vari comitati editoriali. Roma, settembre 2007