Articolo

Fatture elettroniche e procurement pubblico: la ricetta danese a Bruxelles

La Banca d’Italia ha recentemente approvato le nuove Linee Guida per l'effettuazione dei pagamenti  a favore delle pubbliche amministrazioni e dei gestori di pubblici servizi, tema prioritario per l’agenda nazionale come per quella comunitaria. Il public procurement è anche uno dei temi emersi nell’ambito dell'iniziativa di engagement digitale che, promossa dalla Commissione nel contesto dell'Agenda Digitale, farà tappa il prossimo 6 febbraio a Bruxelles, con il workshop “Public Services for Businesses: recipes for supporting growth”. Tra le soluzioni selezionate per l’occasione c’è la danese NemHandel (in inglese Easy Trade), infrastruttura open source per lo scambio di fatture elettroniche tra imprese e amministrazioni e tra imprese stesse, da cui ha preso il via l'iniziativa paneuropea PEPPOL . Per saperne di più…

 
 

NemHandel è una infrastruttura open source basata su tecnologie internet e su standard webservices, realizzata in Danimarca per facilitare le transazioni on line tra imprese e pubbliche amministrazioni e tra le imprese stesse. Se l’obiettivo era superare l’”isolamento” dei singoli sistemi di e-business, proponendo una soluzione adattabile e integrabile ad uso delle imprese di tutte le dimensioni, si può dire che il prodotto finale ha fatto centro. Ne rendono testimonianza gli utenti finali (piccoli imprenditori) che raccontano la propria esperienza diretta nel video che ci segnalano i curatori del progetto e che riproponiamo in questo post.
Deve essere qualcosa di tanto semplice, così come inviare un’email
è stata la prospettiva che ha guidato l’intera progettazione e che ha portato a una soluzione di uso effettivamente molto semplice anche per le micro-aziende, consentendo un risparmio notevole in termini di tempo e denaro. (per saperne di più guarda il video)

Perché può essere una ricetta a sostegno della crescita?
NemHandel rientra tra le iniziative selezionate per essere presentate al workshop “Public Services for Businesses: recipes for supporting growth, in programma il 6 febbraio a Bruxelles. L’esperienza danese è stata selezionata perché rappresenta una soluzione efficace di e-procurement, riducendo al tempo stesso il carico di oneri amministrativi sulle imprese. L’efficacia della soluzione è attestata dall'uso allargato che se ne fa, non solo nei rapporti commerciali tra le imprese e le amministrazioni, ma anche tra le imprese stesse.

Your rating: Nessuno Average: 3 (1 vote)