News

Sviluppo Urbano: ora un network di ricerca italiano

Nasce un nuovo network di ricerca italiano tutto incentrato sullo sviluppo urbano sostenibile. Il debutto ufficiale è avvenuto nei giorni scorsi in occasione del workshop nazionale di  Urban Europe Research Alliance (UERA) che si è tenuto all’ENEA. L’incontro ha permesso inoltre di identificare i possibili membri dell’alleanza di ricerca internazionale che si sta per realizzare. L’iniziativa, che nasce nell’ambito della Joint Programming Initiative Urban Europe,  ha lo scopo di promuovere l’interazione tra Enti di Ricerca e Università e di creare  una visione strategica europea della ricerca in ambito urbano, incoraggiando lo scambio tra gli operatori del settore.

Purtroppo infatti le politiche europee per lo sviluppo urbano risultano a  piuttosto frammentate, non esiste un collegamento strategico tra le diverse attività che i vari soggetti portano avanti per realizzare la sostenibilità urbana, la crescita, l'inclusione sociale e l'innovazione. Per far fronte alle prossime sfide è sempre più necessario creare piattaforme che coinvolgano tutti gli stakeholders di sistema, combinando generazione di conoscenza e diffusione di policy.

Il Joint Programming Initiative Urban Europe (JPI UE), in cui si inserisce l’iniziativa, coinvolge 12 Stati Membri (Austria, Belgio, Cipro, Danimarca, Finlandia, Francia, Italia, Malta, Olanda, Norvegia, Svezia, Turchia) tutti impegnati nel creare città attraenti, sostenibili, vivibili ed economicamente sane. I temi riguardano: l’architettura l’ingegneria, l’ambiente costruito l’ambiente naturale, gli aspetti demografici le dinamiche urbane, gli aspetti socio economici i mutamenti sociali, gli aspetti del capitale culturale e il capitale sociale. Promuove un modello di sviluppo urbano sostenibile che integra in modo orizzontale 4 temi: economia, società, trasporti ed ecologia.

Fonte: ENEA

Nessun voto