News

Edilizia trasparente e senza burocrazia: il protocollo firmato oggi a FORUM PA 2013

Costituire un Osservatorio permanente per la delegificazione e la  semplificazione nei settori della riqualificazione urbana e dell’edilizia residenziale sociale in Sicilia. Un’iniziativa per  sostenere l’impresa in un settore di grande rilievo come l’edilizia, fronteggiare gli abusi e rendere più trasparente le procedure. Sono questi gli obiettivi del protocollo d’intesa firmato questa mattina a Roma, nell’ambito di FORUM PA 2013, da Università degli Studi di Palermo, Regione Siciliana, ANCE, FORMEZ PA e ANCI.

Alla cerimonia erano presenti: Patrizia Valenti, Assessore delle Autonomie Locali e della Funzione Pubblica Regione Siciliana, Carlo Flamment, presidente Formez PA, Marco Villani, direttore generale Formez PA, Salvo Ferlito, presidente ANCE Sicilia, Giacomo Scala presidente ANCISicilia, Ferdinando Trapani- Università degli Studi di Palermo – CIRCES.  

“Attualmente sono troppi i contenziosi con le imprese – afferma l’Assessore Patrizia Valenti  - che in diversi casi hanno perso finanziamenti a causa di una eccessiva burocrazia. La Pubblica Amministrazione deve saper rispondere in tempi certi alle istanze di chi fa impresa”.

È dello stesso avviso Salvo Ferlito presidente ANCE Sicilia, il quale ha lanciato l’allarme sulla mancata competitività delle imprese siciliane: “Stiamo morendo per colpa delle lungaggini della burocrazia. Purtroppo, in questo Paese si punta poco sullo sviluppo e di conseguenza le nostre imprese perdono in termini di competitività. Questo protocollo rappresenta una boccata di ossigeno per uscire dall’impasse di questo momento di forte crisi”.

Marco Villani ha evidenziato l’importanza di lavorare in sinergia per garantire la semplificazione della legislazione edilizia in Sicilia: “Con questa iniziativa - ha dichiarato il direttore generale di Formez PA - mettiamo in rete Regione Siciliana, Università, ANCE e ANCI, Funzione Pubblica Nazionale e regionale per sostenere le imprese del settore edilizia in Sicilia”. 

Your rating: Nessuno Average: 4.7 (3 votes)