News

Ecco il discorso dell'Ambasciatore USA, David Thorne in apertura di FORUM PA 2012

E' disponibile on line il discorso dell'ambasciatore degli Stati Uniti a Roma, David Thorne all'evento di apertura di FORUM PA 2012.

Su www.innovatv.it sono disponibili tutte le registrazioni video e le trascrizioni automatiche di tutti gli streaming a FORUM PA 2012.

Qui l'incipit e i principali punti toccati, mentre per il testo integrale rimandiamo alla pagina dedicata sul sito dell'ambasciata.

"Presidente Monti, ministro Profumo, ministro Passera, signore e signori, sono felice di avere questa opportunità per rivolgermi a voi a proposito di una questione che riveste una grandissima importanza per gli Stati Uniti d’America: rafforzare la democrazia in tutto il mondo attraverso gli ideali e gli strumenti dell’open government.

La governance democratica è basata sulla fiducia della popolazione, che deve credere nell’onestà dei suoi rappresentanti. Per segnalare quanta importanza attribuisce a questo argomento, nel primo giorno di lavoro dopo il suo insediamento il presidente Obama firmò il Memorandum on Transparency and Open Government, dove affermava che «lavoreremo insieme per garantire la fiducia dell’opinione pubblica e istituire un sistema di trasparenza, partecipazione dei cittadini e collaborazione. L’apertura renderà la nostra democrazia più forte e favorirà un Governo efficiente e incisivo». Grazie agli strumenti offerti da internet e dalle nuove tecnologie, garantire una maggiore apertura delle amministrazioni pubbliche oggi è più semplice e meno costoso che in qualsiasi epoca passata, e il Governo degli Stati Uniti ha trasformato questa idea in azione non solo a livello federale e locale, ma anche a livello internazionale. Nel settembre del 2011 abbiamo lanciato la Open Government Partnership insieme ad altri 43 Paesi, fra cui l’Italia. Questa iniziativa punta a incoraggiare i Governi a promuovere la trasparenza, dare maggior potere ai cittadini e combattere la corruzione. So che l’Italia ha un ruolo di primo piano nelle iniziative per l’open government e mi congratulo per i suoi progetti e i suoi successi nella modernizzazione e nel potenziamento dei servizi pubblici.

L’essenza degli ideali dell’open government è unire governanti e governati e facilitare la comunicazione e la collaborazione fra di loro. Il forte sviluppo delle tecnologie digitali ha un ruolo importante in questo processo, perché consente, come mai prima d’ora, una comunicazione diretta fra i cittadini e il Governo. Negli ultimi anni in America abbiamo creato un livello di apertura delle amministrazioni pubbliche che non ha precedenti. Proprio il mese scorso tutte le agenzie federali hanno pubblicato gli Agency Open Government Plans 2.0, dei dettagliati piani d’azione che spiegano come le diverse componenti dello Stato stiano lavorando per rendere i cittadini più partecipi e in grado di fornire contributi al processo decisionale, e per rendere i dati più accessibili e trasparenti.

A livello locale, numerose città negli Stati Uniti stanno facendo cose molto interessanti. A Chicago hanno lanciato un progetto di «dati aperti», che sostanzialmente consiste nel mettere a disposizione su internet tutti i dati del Comune, per accrescere la trasparenza e migliorare la vita urbana. La Smart Chicago Collaborative investe in infrastrutture, programmi e applicazioni che rendono le risorse telematiche più accessibili, utili e benefiche per i quartieri a basso reddito. La Chicago Metropolitan Agency ha creato un sito chiamato MetroPulseChicago.org, che contribuisce a tradurre in forma grafica dati di ogni genere, dalla qualità dell’aria alla disoccupazione e alla mortalità infantile, per renderli più comprensibili al cittadino e favorire una migliore pianificazione".

 

(continua...)

Nessun voto