Intervista

Idee per una PA migliore. "Il dipendente giusto nel servizio giusto"

Sessanta secondi per spiegare un'idea e i benefici che porterebbe nella PA. Continua il percorso che ci accompagnerà a conoscere alcune delle idee selezionate dal nostro contest "La tua idea per una PA migliore" e presentate con un breve video dagli stessi autori. Ecco a voi l'idea #83 "Il dipendente giusto nel servizio giusto" presentata da Laura Strano.

 

Ed ecco cosa diceva l'idea originale

L'idea consiste nell'introdurre l'obbligo della motivazione nelle scelte di assegnazione dei dipendenti ai vari uffici da parte della Dirigenza attraverso la valutazione obbligatoria dei curricula dei dipendenti ed anche delle eventuali preferenze.

In realtà nella prassi la motivazione che dovrebbe essere obligatoria è stringata o addirittura inesistente negli ordini di servizio e di certo non si riferisce mai alle competenze possedute.

La valorizzazione delle conoscenze e competenze degli operatori della PA accrescerebbe la motivazione dei dipendenti la cui valutazione dovrebbe avvenire sin dall'assegnazione al servizio. (continua)

Your rating: Nessuno Average: 4 (12 votes)

Commenti

la malagestio

la tua è la "fotografia" reale di quanto,ahimè,akkade. prendi il mio inkariko: laureata in sociologia e dirigente al kollegio revisori dei konti da ben tre anni! ho denunciato a più riprese ke le mie kompetenze sarebbero state " utili e meglio valorizzate" in altre commissioni e la risposta sai qual'è stata? il trasferimento del personale assegnato, senza nemmeno COMUNICARMELO! in un caso addirittura mi è stato comunicato 34 gg dopo il trasferimento, a seguito di una mia comunicazione di "assenza ingiustificata" del dipendente che, di ritorno dalle ferie, non si era presentato in ufficio ma, dirtettamente nella nuova struttura! ad oggi la mia struttura ha 0 (ZERO) dipendenti. inutile dirti le decine di lettere trasmesse INUTILMENTE! tra l'altro in una di queste ho segnalato anche i dipendenti che potrebbero essere assegnati al controllo contabile, perkè vincitori di concorso interno quindi in possesso del profilo professionale idoneo e ke invece risultano operare in uffici più "komodi". per ciò ke riguarda il sistema di valutazione ti segnalo ke da noi: non è stato neanke pubblikato; non tutti i dirigenti hanno adempiuto all'obbligo della pubblikazione; non esistono i kurriula dei komponenti dell'OIV e dunque neanke i nominativi;non sono pubblikati i kurrikula delle p.o. ed a.p.; nel sistema approvato è stata eliminata la valutazione dei dirigenti dal "basso"; insomma la "gestione allegra" kontinua.................................kosì kome, in difetto del divieto di assumere, nuove assunzioni si sono verifikate e adesso ci si approssima a reklutare un nuovo addetto alla komunikazione senza neanke aver fatto la rikognizione interna, pure obbligatoria. il bando è interessante. lo rekupero e lo linko! un abbraccio!

Grazie!

Ti invio un link, sperando di fare cosa gradita.

http://www.tracce.it/?id=339&id_n=8339&pagina=2

ad maiora,
Agata

Link

grazie per la segnalazione, Agata :-)