Articolo

Anche la Camera dei Deputati sposa l'open data: dati.camera.it

E' on line il portale dati.camera.it, progetto nato per rendere pienamente fruibile il patrimonio informativo della Camera dei Deputati.

Una piattaforma di pubblicazione e condivisione di Linked Open Data sull'attività e gli organi della Camera, da scaricare o interrogare liberamente. E' questa la descrizone che si legge sul nuovo dati.camera.it, un vero e proprio portale attraverso cui sono stati resi disponibili i dati relativi ai deputati, agli organi parlamentari, ai gruppi parlamentari, ai lavori parlamentari dalla I legislatura della Camera regia fino alla legislatura che precede quella corrente, in pratica tutto il patrimonio dell'archivio storico della Camera.

Per quanto riguarda la legislatura corrente, invece sono disponibili i primi dataset di deputati, organi e gruppi parlamentari. L'insieme dei dati verrà periodicamente aggiornato ed esteso.

Il progetto

Perché l'infinita varietà di formati e di approcci stratificatisi negli anni nella gestione digitale del patrimonio informativo della Camera potesse essere pienamente fruibile, è stata progettata una ontologia descrittiva in formato XML/RDF ed uno specifico namespace, ocd (Ontologia della Camera dei Deputati), le cui proprietà e classi descrivono il dominio Camera nel corso della sua storia.

L'ontologia utilizzata per la creazione di questi dataset è scritta in OWL ed è il risultato di un lavoro soggetto a miglioramenti, aggiornamenti e ampliamenti. Uno degli obiettivi principali dell'ontologia Camera dei deputati è quello di essere il piú possibile modellato sugli altri Open Data governativi prodotti in altri Stati e seguire le linee guida e le best practices diffuse.

Al fine di condividere, pubblicare ed integrare le risorse dell'ontologia con soggetti esterni ed amministrazioni pubbliche nazionali ed internazionali, una particolare attenzione è stata posta nella scelta e nell'analisi dei modelli descrittivi degli altri open data e nelle line guida e nelle "buone pratiche" definite e diffuse dall'Open Knowledge Foundation. Per agevolare ed alimentare in maniera non "mediata" i linked open data sono state utilizzate ontologie diffuse a livello internazionale come FOAF Ontology Friend of a friend e Dublin Core.

Le apps

Uno dei principali obiettivi del progetto è favorire il riuso dei dati della Camera dei deputati e la loro integrazione con altre raccolte informative, per promuovere la produzione di applicazioni web al fine di approfondire aspetti diversi e specifici di oltre 150 anni di vita parlamentare.

 

Le APPS della Camera dei Deputati sono un nuovo modo di navigare attraverso i dati conservati negli archivi della Camera, semplice, intuitivo e creativo. Utilizzando tecnologie innovative sono state realizzate pagine web interattive che consentono all'utente di riaggregare liberamente i dati in funzione dei propri scopi di approfondimento, sfruttando il patrimonio di relazioni semantiche tra essi e la più innovativa tecnologia web 2.0, in grado di trasformare i dati pubblicati dal Portale storico portale in vere e proprie applicazioni ricche di funzionalità.

Your rating: Nessuno Average: 5 (6 votes)