News

Se il web semantico analizza un evento sociale: ecco cosa ne pensa la rete della morte di Steve Jobs

Visionary, genius, crazy: così gli utenti di Twitter ricordano Steve Jobs nei giorni successivi alla sua morte. Expert System, società italiana attiva nel campo del web semantico ha analizzato un campione di commenti di Twitter per cogliere le principali reazioni degli utenti del Web.

Expert System, leader nello sviluppo di software semantici per la comprensione e l'analisi delle informazioni, ha annunciato la settimana scorsa i risultati di una piccola indagine svolta per cogliere le reazioni degli utenti di Twitter in seguito alla scomparsa di Steve Jobs.

 

Grazie alla ricerca e all'analisi semantica dei testi (oltre 250mila tweet in inglese indicizzati e analizzati con il software Cogito Search Explore Engine per la ricerca, l'analisi e l'esplorazione interattiva delle informazioni), sono emersi dati quantitativi e qualitativi, che hanno permesso di mettere in evidenza gli argomenti più trattati, di identificare le aziende e i prodotti  più citati così come i luoghi e le persone menzionate con maggior frequenza.

In generale, il numero più significativo dei tweet in cui Jobs è menzionato è incentrato sulle imprese e i brand che lo hanno reso famoso: Apple al primo posto (46%), poi Iphone (33%) ma anche iPad (7%), Ipod (5%) e Pixar (3%).

 SJ brand

Più in dettaglio, Apple e iPhone sono i concetti che nei tweet compaiono più spesso, seguiti da parole molto evocative, come change, world e thanks. Insieme con la Apple, sono spesso citate altre aziende e prodotti, talora concorrenti (come nel caso della Samsung e del Blackberry) o personaggi come Bill Gates (Microsoft) e Mark Zuckerberg (Facebook).

Una delle combinazioni più popolari associate a Steve Jobs si basa sull'uso di Apple e del verbo change nella stessa frase, tant'è vero che è stato possibile stabilire quali sono stati per gli utenti di Twitter i cambiamenti più significativi legati all'azienda di Jobs (What did Apple change? world è al primo posto, con una presenza del 59% nei tweet legati al tema del cambiamento. E in coda c'è life, 5%).

Genius è in cima alla lista degli aggettivi più usati nei tweet in relazione a Steve Jobs, immediatamente seguito da amazing, visionary, hungry e foolish (dal celebre motto Stay hungry stay foolish), leader, best ma anche crazy.

"Oggi la capacità di analizzare in tempo reale movimenti di opinione e di cogliere tempestivamente orientamenti e tendenze non è più solo una opportunità ma una vera e propria necessità aziendale" ha dichiarato Marcello Pellacani, Vice Presidente Corporate Division di Expert System. "Sempre più spesso le aziende chiedono infatti un supporto efficace per le attività di ricerca e intelligence. Ma non è facile identificare velocemente nel mare magnum del Web ciò che è importante da ciò che non lo è. Per questo c'è molta attenzione nei confronti della semantica: nell'elaborazione del linguaggio e nell'interpretazione delle informazioni non strutturate, la tecnologia semantica garantisce livelli di precisione e accuratezza unici."

Il report completo è disponibile qui.

 

Your rating: Nessuno Average: 4 (1 vote)

Commenti

Interessante, semantica e web

Con la nascita dal web 2.0 ed il concetto dei tag, inizialmente introdotti dai soli blog, e poi successivamente grazie alle implementazione dei social network (tweet, like, tag, etc.) si sta costruendo una nuova grammatica della comunicazione. Non avrei mai pensato che i miei studi letterari, e la mia passione per la semiotica, avrebbero così in breve tempo potuto incontrare un mezzo di espressione innovativo e "relazionale" come i blog ed i portali social. Un matrimonio quello tra semantica ed informatica che semba solo agli inizi, e sarà senz'altro oggetto di sviluppi futuri.

  •  
    casino online. Volevo ringraziare questo migliori casino online per avermi dato modo di vivere l’esperienza di gioco più entusiasmante della mia vita, senz’altro migliore di quella vissuta negli altri casinò che ho provato in Internet.