Soluzioni e progetti a FORUM PA

Arma dei Carabinieri a TECHFOR 2011

Una strada lungo cui erano dislocati alcuni dei mezzi di locomozione e delle tecnologie usati nel tempo dai Carabinieri, nel loro compito di garantire la sicurezza dei cittadini. Questo lo scenario espositivo scelto dall'Arma per la partecipazione a TechFOr 2011, salone dedicato alle tecnologie al servizio delle sicurezza territoriale nell'ambito della mostra convegno FORUM PA 2011. Una mostra  considerata come il "punto di incontro privilegiato tra Pubblica Amministrazione ed operatori che per quattro giorni collaborano, riuscendo a fare sistema".
La scelta, come spiegato dal colonnello Alessandro Casarsa, è ricaduta sulla strada in quanto da sempre rappresenta il punto di contatto tra i Carabinieri ed il cittadino. Si è invece scelto un arco temporale che va dall'antico al moderno, ad indicare come l'Arma sia stata capace di adeguarsi ai cambiamenti, sempre mantenendosi nel tempo al servizio dei cittadini. Tanto che si parla di "arma moderna dall'anima antica".

“L'Arma dei Carabinieri ha partecipato all'evento - ha continuato il colonnello Casarsa - a dimostrare, come dichiarato dal ministro Renato Brunetta, che la PA non è solo burocrazia, ma è anche una realtà virtuosa. Parlare di PA significa, infatti, parlare di una società civile che vede i Carabinieri attori quotidiani in un settore che avverte un profondo momento di rinnovamento e che non esclude nessuno dalla responsabilità di contribuire a quello che è un progetto sistemico nazionale. Un impegno che ha l'obiettivo di salvaguardare valori ed ideali che caratterizzano 197 anni di storia di un'Arma da sempre, appunto, al servizio del cittadino”.
 
Ecco una carrellata fornita dall'Arma dei Carabinieri sui mezzi di locomozione in mostra:
 
  • Autovettura Alfa Romeo 159 equipaggiata con sistema "unico" di bordo, che permette la lettura delle targhe di tutti i veicoli incrociati in tempo reale, comparandoli con banca dati unica di ricerca nazionale.
  • Moderna autovettura dotata del sistema E.V.A., acronimo che sta per Enhanced Vehicle Automation e indica un apparato, usato dall'Arma dal 2008, in grado di espletare tutte le funzioni tipiche degli impieghi di Polizia per il controllo del territorio, riducendo notevolmente il tempo impiegato. Il sistema consente al personale in servizio dieffettuare, direttamente dal veicolo in movimento o da fermo, accertamenti di targa e patente per ottenere informazioni sul mezzo e sui soggetti a bordo di esso, in modalità vocale o touch screen.
  • Alfa Romeo Giulia 1600, che ha costituito per oltre 15 anni il mezzo di equipaggiamento dei Nuclei Radio Mobile.
  • Pulmino 850 che equipaggiava i comandi di stazione dell'Arma negli anni '50.
Nessun voto