Soluzioni e progetti a FORUM PA

Dedalus a FORUM PA 2011

Dedalus ha presentato a FORUM PA 2011 l'infrastruttura applicativa realizzata per il Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE), il cosiddetto “Dossier Sanitario del paziente”. In pratica, è l'indice degli oggetti informativi e degli eventi clinico-sanitari del cittadino, firmati digitalmente a seconda dei casi, accessibile dal cittadino stesso e dagli operatori sanitari autorizzati, in qualunque luogo e momento, nel rispetto della regolamentazione nazionale e regionale e della tutela della privacy. Tra i documenti clinici che costituiscono il Fascicolo, troviamo l'importante Patient Summary, documento informatico di sintesi delle informazioni sul paziente, a supporto in particolare della medicina di emergenza ed urgenza.
Dedalus era presente a FORUM PA 2011 anche con uno spazio espositivo all'interno della Piazza dell'Innovazione.
Padiglione 8 stand 28

Ecco una descrizione del FSE e del Patient Summary sulla base dei materiali forniti da Dedalus:

Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE)

Il FSE rappresenta lo strumento elettivo per favorire e supportare la cooperazione tra ospedale e territorio, ossia Medici di Medicina Generale (MMG) e Pediatri di Libera Scelta (PLS), e si posiziona al centro del processo di innovazione del Sistema Sanitario Regionale (SSN).

In particolare, la soluzione FSE realizzata da Dedalus ha i seguenti obiettivi:

  • supportare l'attuale fase di consolidamento ed evoluzione dei Sistemi Sanitari Regionali;
  • fornire un sistema di cooperazione flessibile e adattabile alle singole realtà sanitarie locali (il Dossier Sanitario del paziente);
  • introdurre una metodica innovativa per la condivisione dei dati.

Questi obiettivi sono perseguiti in conformità con le linee guida e d'indirizzo promosse a livello nazionale in ambito DDI/TSE (ovvero Tavolo permanente per la Sanità Elettronica delle Regioni e delle Province Autonome, Tavolo coordinato dal Dipartimento per la digitalizzazione della pubblica amministrazione e l'innovazione tecnologica), finalizzate alla promozione di un modello di Sanità "in rete" attraverso la realizzazione del FSE. Quest'ultimo rappresenta un vero workflow manager configurabile, con indice aggiornabile e consultabile degli eventi sanitari del paziente, che consente ai diversi attori coinvolti nel processo di cura di pubblicare e consultare dati clinici strutturati. Ma tenendo sempre in considerazione le indicazioni del Garante sul trattamento dei dati sensibili del Patient Summary, fruibile dai diversi soggetti interessati secondo modalità differenti, in funzione dei casi d'uso specifici.

L'infrastruttura elaborativa si compone di un nodo centrale regionale e di un insieme di poli periferici, localizzati presso ciascuna delle sedi delle ASL presenti in Regione. Il nodo centrale espone i principali servizi oggetto di fornitura, mentre i nodi periferici ospitano i repository documentali. L'accesso ai servizi è di tipo multicanale: prevede sia accessi diretti di operatori e utenti, sia accessi di applicativi, in modo da ottenere il massimo della fruibilità e della flessibilità del servizio.

L'architettura applicativa è stata costruita prediligendo il più possibile framework o librerie largamente diffuse, in modo da facilitarne l'evoluzione e il riutilizzo. Se possibile e opportuno, si è cercato di impiegare prodotti open source principalmente basati sul linguaggio Java.

Patient Summary

Il Patient Summary, tra le varie parti che costituiscono il Fascicolo, rappresenta il documento informatico di sintesi, derivante dalla cartella clinica elettronica del paziente, che offre un'istantanea sul suo quadro clinico. E' creato ed aggiornato dal Medico di Medicina Generale e dai Pediatri di Libera Scelta ogni volta che intervengano cambiamenti da lui ritenuti rilevanti ai fini della storia del paziente, rendendolo disponibile ad altri operatori sanitari autorizzati per garantire la continuità della cura. È importante soprattutto in situazioni di emergenza, quando esistono oggettive difficoltà di comunicazione tra paziente e soccorritori o con i medici dei presidi ospedalieri.

In Italia, in collaborazione con altre realtà internazionali, Dedalus partecipa in prima linea alle attività di definizione delle regole per l'implementazione del Patient Summary. Per la sua redazione, intanto, in conformità con quanto adottato in ambito internazionale e in altri progetti regionali, è stato il riferimento o standard HL7 CDA R2. Il documento è organizzato in varie sezioni, ognuna delle quali raccoglie dati clinici omogenei e relativi a specifiche problematiche del paziente.

L'accesso è possibile, oltre che da pc, anche da diversi tipi di device come palmari e smart phone.

La piattaforma di gestione e visualizzazione è gestita in osservanza dei principi di privacy, integrità, tracciabilità e affidabilità dei dati, a garanzia della sicurezza globale del sistema.

Your rating: Nessuno Average: 3.7 (3 votes)