Soluzioni e progetti a FORUM PA

Federsanità Anci a FORUM PA 2011

Federsanità Anci quest'anno ha partecipato a FORUM PA con tre momenti di rilievo: un convegno sul federalismo e i costi standard, l'accordo di collaborazione per la costruzione di una rete di competenze tra ASL di Brescia e ASP di Ragusa e il punto su SalusNet, net community per la formazione a distanza nelle aziende sanitarie.
Padiglione 7 stand 2C

La scheda di presentazione a cura di Federsanità Anci

Federalismo e costi standard: il caso della sanità - “In base ai dati OCSE la sanità italiana è la seconda al mondo per quanto riguarda la qualità, pur essendo solo l’undicesima per la spesa pro capite. Purtroppo, però, questa eccellenza non è equamente distribuita sul territorio, ed esistono enormi differenze tra regione e regione". È proprio questo il punto di partenza del convegno che è stato aperto dal Ministro della Salute Ferruccio Fazio il quale ha illustrato i passi avanti fatti negli ultimi tre anni per ridurre questo divario, prendendo a modello le soluzioni di eccellenza realizzate dalle Regioni virtuose strutturandole come modelli per l'intero sistema.

La sanità futura è quella che riuscirà a recuperare efficienza attraverso l'eliminazione degli sprechi, attraverso l'abbandono della convinzione che il processo di cura passa necessariamente per l'ospedalizzazione, attraverso la digitalizzazione, attraverso la razionalizzazione della logistica e degli acquisti. Il passaggio dalla spesa storica ai costi standard serve proprio a questo.
Nel corso del Convegno, Federsanità - ANCI ha annunciato di aver sottoscritto un accordo triennale con il N.I.San, primo Network Italiano Sanitario per la condivisione dei costi standard, che prevede la diffusione del metodo utilizzato e perfezionato in questi anni dal network ai 166 soci di Federsanità. L'intesa ha anche come obiettivo quello di promuovere una nuova cultura dell'efficacia e dell'efficienza attraverso un sistema già validato sul campo da 15 aziende sanitarie che si sono messe in rete per elaborare, gestire e soprattutto condividere i costi standard delle attività sanitarie.
 
Primo accordo di collaborazione per la costruzione di una rete di competenze tra la ASL di Brescia e la ASP di Ragusa
Un percorso sperimentale, che prende l'avvio con la firma dell "accordo per lo sviluppo del sistema di governo delle Cure Primarie" tra la ASL di Brescia e la ASP di Ragusa, siglato dal presidente di Federsanità Anci, Angelo Lino Del Favero, dal direttore generale della ASL di Brescia, Carmelo Scarcella e dal direttore generale della ASP di Ragusa, Ettore Gilotta durante Forum PA.
L'Accordo di Collaborazione ha la finalità di favorire, mediante il supporto consulenziale dell’ASL di Brescia, l’implementazione, a carattere sperimentale, presso l’ASP di Ragusa di un sistema di governo delle Cure Primarie, focalizzato in particolare sulla gestione appropriata, oculata e sistematica dei malati cronici, in grado di integrare e coordinare, in un processo di miglioramento continuo, l’apparato informativo, la formazione/ aggiornamento professionale, gli strumenti di orientamento professionale-organizzativo, i meccanismi incentivanti.
Nell’ambito delle politiche di trasferimento di competenze e riuso varata dal Ministero per la Pubblica Amministrazione e Innovazione, Federsanità Anci ha inteso favorire tali politiche con il suddetto accordo presso i propri associati."Federsanità segue questa esperienza pilota dal significato tecnico ma anche sociale e politico augurandosi che possa incidere significativamente sul miglioramento della qualità in sanità" conclude Angelo Lino Del Favero. 
 
SalusNet, net-community per la formazione a distanza nelle Aziende Sanitarie
L’esigenza di razionalizzare la Spesa sanitaria, per contenerne i costi, oggi deve e può coniugarsi con una continua tensione al miglioramento delle prestazioni sanitarie erogate dalle Aziende Sanitarie pubbliche. Il tema della formazione e l’aggiornamento degli operatori è, in questa direzione, centrale.
Il riordino del sistema ECM ha introdotto molte novità, fra queste la FAD (Formazione a Distanza).
I vantaggi della FAD sono molteplici: la possibilità di rivolgersi a un numero elevato di utenti; il contenimento dei costi e l’adesione a protocolli formativi innovativi ed efficaci.
SalusNet ha l’obiettivo di mettere in rete le Aziende Sanitarie per condividere contenuti FAD di eccellenza per l’ECM e strumenti utili a garantire una buona gestione del piano formativo aziendale delle Aziende Sanitarie.
Federsanità è convinta che esistano tra le Aziende del SSN numerose iniziative di e-learning di qualità che, utilizzate secondo le logiche del “riuso”, possono essere diffuse a condizioni economiche e tecniche più vantaggiose di quelle previste dal mercato ordinario.
 E' altrettanto vantaggioso sostenere, con un'ampia partnership, la progettualità di nuove attività di e-learning, nella direzione di una qualificata e conveniente risposta alla domanda di corsi formativi per le diverse professioni del SSN.
 È sulla base di questi presupposti che Federsanità ANCI e la rete SalusNet hanno siglato un protocollo d’intesa per l’individuazione di un catalogo formativo (realizzato dalle Aziende Sanitarie pubbliche) e la sua diffusione presso le Aziende Sanitarie del SSN.

 

Nessun voto