Espositori informano

FORUM PA a Roma: intervento di Tiziana Agostini al convegno organizzato dal Dipartimento per le Pari opportunità

Comunicato stampa. Questa mattina l'assessore a Attività culturali, Cittadinanza delle donne e Cultura delle differenze, Tiziana Agostini, ha partecipato a un convegno organizzato nella cornice della 22. edizione del Forum PA di Roma sul tema “Il sistema di interventi per favorire la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro: un esempio di collaborazione interistituzionale”. L'evento, organizzato in collaborazione con il Dipartimento per le Pari Opportunità, è stato coordinato dal capo di Gabinetto del Dipartimento, Francesca Quadri. Numerosi gli interventi di addetti ai lavori del settore che hanno illustrato varie esperienze. Qui di seguito l'intervento di Tiziana Agostini in apertura dei lavori:

“Dobbiamo ancora lavorare molto, affinché la conciliazione venga considerata una prassi naturale, ma, mi preme dire che, come Comune di Venezia, non partiamo da zero, anzi. Anche l'esperienza unica del Centro donna, con i suoi servizi, va in questa direzione. Sono inoltre da ricordare le buone prassi che hanno portato a risultati tangibili: già nel 2002 è stata aperta una Casa dei Bimbi “La conchiglia”, un micro nido aperto la mattina (senza pranzo) per i figli dei/delle dipendenti, assessori e consiglieri comunali. È stato in seguito ampliato nel 2005, grazie anche ad un co-finanziamento della Regione del Veneto e trasformato in un Nido aziendale vero e proprio, con una capacità ricettiva di 14 bimbi in seguito aperto anche all’utenza esterna. Nel 2005 l’Amministrazione comunale si è impegnata a mantenere in uso la struttura come asilo aziendale per almeno dieci anni. Da quando è stato aperto è risultato sempre a pieno utilizzo: la richiesta supera la disponibilità. Ha ottenuto nel 2010 il punteggio massimo di 100 su 100 per l’accreditamento. Altra buona prassi è derivata dall'ampliamento della fascia di flessibilità per i genitori. I dipendenti del Comune di Venezia godono di una flessibilità oraria, per cui la fascia d’entrata va dalle 7.45 alle 8.45. Molti genitori (tra cui molti papà) avevano segnalato che accompagnando i bimbi all’asilo o alla materna, per rispettare i tempi dell’accoglienza, arrivavano sistematicamente qualche minuto dopo le 8.45. Il disagio consisteva nel dover recuperare i pochi minuti dopo una pausa obbligatoria di 30 minuti. Sulla base di queste segnalazioni, il Comitato Pari Opportunità del Comune di Venezia è riuscito ad ottenere che, su presentazione di un attestato dell’asilo, materna ecc, i genitori potessero godere di un’ulteriore estensione della fascia oraria di flessibilità. Altre forme in uso (ma derivate da contrattazione di tipo sindacale) sono il part-time e il tele-lavoro, di cui usufruiscono in maggior parte le donne”.


Roma, 11 maggio 2011 / sc


Ca' Farsetti, San Marco 4136 - tel. 041.2748290; fax 041.2748311; ufficio.stampa@comune.venezia.it
ComunicareVenezia - Agenzia multimediale di informazione istituzionale
Reg.Trib.VE n.1437 del 19/12/02 - Dir. resp. Enzo Bon
www.comunicarevenezia.it

Nessun voto