Espositori informano

La “rete delle città intelligenti” si confronta

Comunicato stampa. IBM Italia, in collaborazione con FORUM PA, ha lanciato la “rete delle città intelligenti”, una comunità di Amministratori locali - a partire da quelle realtà urbane che hanno finora abbracciato la filosofia della Smarter Town di IBM - che vogliono mettersi in gioco per favorire, anche grazie all’utilizzo delle nuove tecnologie, uno sviluppo moderno e sostenibile della propria città.

Hanno così preso vita alcuni momenti d’incontro, che hanno permesso a tutti di confrontarsi sulle nuove sperimentazioni maturate sul territorio e sulle soluzioni innovative in grado di garantire sempre più efficienza e qualità nei servizi rivolti al cittadino.

 Il primo incontro si è svolto il 12 novembre scorso a Padova nell’ambito dell’Assemblea Nazionale dell’ANCI, ed era dedicato al progetto di IBM Italia: Città più intelligente a costo “zero”. Un progetto di estrema attualità considerato il sensibile ridimensionamento delle risorse economiche a disposizione della Pubblica Amministrazione Locale. Oggi è concreto infatti il rischio per i Comuni di non poter più garantire, per quantità e qualità, i servizi fondamentali. Il modello che IBM promuove in sintesi, prevede tre ambiti d’intervento: contrasto all’elusione ed evasione, gestione degli asset del Comune, la creazione di nuovi servizi capaci di generare entrate. 

 Il secondo incontro si è svolto a Pisa il 19 gennaio u.s. ed è stato dedicato ai temi del turismo.

Una città smarter, infatti, promuove la propria immagine turistica con una presenza intelligente sul web; virtualizza il proprio patrimonio culturale e le proprie tradizioni e le restituisce in rete come “bene comune” per i propri cittadini e i propri visitatori; usa tecniche avanzate per creare percorsi e “mappature” tematiche della città e per renderle facilmente fruibili; sfrutta le potenzialità dei supporti mobili, sperimentando logiche di “realtà aumentata” o chioschi 3D, crea sistemi di interazione per creare comunità e meglio comprendere e profilare i flussi turistici. Le parole chiave della giornata sono state “integrazione”, “specializzazione”, “reputazione”. Perchè è fondamentale integrare le politiche di marketing in un programma coerente e coordinato con tutti gli attori del territorio. Specializzare l’offerta per soddisfare visitatori sempre più esigenti che richiedono attenzione e personalizzazione. Prestare attenzione maniacale alla qualità dei servizi, perchè ormai il turista prepara il suo viaggio su internet basandosi sulla reputazione e la narrazione dei luoghi che trova in rete ed in base all’opinione di altri turisti sceglie le sue mete.

Il terzo incontro della “rete delle città intelligenti” si è svolto il 18 aprile ad Ancona. Il tema centrale di questa giornata di lavori è stato il “governo con la rete” - tema centrale anche per FORUM PA 2011 - con un’attenzione particolare alla sicurezza urbana. Una città smarter deve prevedere un approccio strategico e progettuale nella realizzazione della sicurezza urbana che non si ferma all’attivazione di camere di videosorveglianza, ma che grazie all’adozione di avanzate tecnologie di analisi dei dati (sistemi video-analisi) ed alla capacità di integrazione di video camere pubbliche e private diffuse sul territorio è possibile prevenire e contenere le forme di microcriminalità. Inoltre attraverso una centrale di monitoraggio e gestione è possibile integrare diverse variabili che riguardano la città, come la mobilità, per meglio mitigare i rischi e coordinare gli interventi.

No money, No innovation? Il governo delle città tra presente e futuro è il titolo dell’ultimo incontro a calendario che si svolgerà durante il ForumPA a Roma il prossimo 11 maggio.

Nel governo di una realtà comunale e territoriale è sempre più necessario saper coniugare l’attenzione alla quotidianità che riguarda principalmente il servizio al cittadino e l’efficienza della macchina interna, con una visione innovativa del futuro della città nel medio-lungo periodo. In tempi difficili come questi, quando è necessaria un’attenzione particolare all’uso delle risorse, la tentazione di pensare che l’innovazione non sia compatibile con la crisi è forte.

IBM ritiene che anzi proprio nei tempi di crisi è necessaria una visione coraggiosa del futuro e una decisa svolta verso l’innovazione tecnologica ed organizzativa.

L’incontro, che è si pone alla conclusione di un anno di lavoro di una rete di “città intelligenti”, vuole essere un momento di riflessione forte e non rituale sul ruolo delle città come motore del cambiamento.

 

IBM Italia
Paola Piacentini
paola_piacentini@it.ibm.com
tel. 02 59624114 +39 335 1270646

Pleon per IBM
Elisabetta Giuliano
elisabetta.giuliano@pleon.com
+39 335 459379

Nessun voto