News

FORUM PA 2011: il ministro Brunetta presenta la carta elettronica del dipendente pubblico

Entro un anno tutti i dipendenti della PA centrale avranno in tasca una carta elettronica personale che farà da tessera di riconoscimento “a vista” valida per l’espatrio e permetterà l’accesso ai servizi digitali della PA. Anche le pubbliche amministrazioni locali potranno aderire all’iniziativa distribuendo la tessera ai propri dipendenti. L’iniziativa è stata presentata oggi dal ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione Renato Brunetta, nel corso di una conferenza stampa a FORUM PA 2011.
Con il DPCM 24 maggio 2010 infatti sono state stabilite le regole tecniche per il rilascio in formato elettronico della carta personale di riconoscimento (di cui al DPR n. 851/1967 - Modello ATe) ai dipendenti di ruolo delle amministrazioni pubbliche statali nonché al personale militare in attività di servizio e in posizione ausiliaria.
L’introduzione della tessera elettronica porterà un cospicuo contenimento di costi per la pubblica amministrazione, offrendo ai dipendenti un’unica carta multiservizi. Sarà poi un passo ulteriore nel processo di digitalizzazione e dematerializzazione dei documenti cartacei, informatizzazione dei flussi lavorativi e maggiore trasparenza amministrativa. Inoltre con la nuova tessera sarà possibile attivare una serie di servizi opzionali: firma elettronica qualificata o digitale, controllo accessi, rilevamento presenza, accesso alla postazione di lavoro, accesso ad aree riservate, accesso alla mensa, accesso sicuro alla postazione di lavoro, posta elettronica certificata (PEC), posta elettronica sicura.
La tessera elettronica infine potrà essere utilizzata anche come strumento di accesso alle convenzioni previste per i dipendenti della pubblica amministrazione centrale e locale (come ad esempio sconti per l’ingresso a musei e biblioteche, servizi di carta fidelity nel settore dei trasporti, ecc).

 

 

 

Your rating: Nessuno Average: 3.5 (2 votes)