Espositori informano

Energia: al Forum PA nasce la Piazza della tutela del consumatore

Autorità per l’energia, Agcom, CNCU ‘alleate’ per dare informazioni e far conoscere gli strumenti a tutela del cittadino.

Comunicato Stampa. Un punto di incontro e di dialogo tra consumatori ed Istituzioni, per ricevere informazioni sui propri diritti e sugli strumenti a tutela del cittadino. Per la prima volta al Forum Pa i visitatori avranno a disposizione uno spazio ad hoc, la Piazza della tutela del consumatore, che vede ‘alleate’ l’Autorità per l’energia, l’Autorità delle Comunicazioni ed il Consiglio Nazionale Consumatori ed Utenti (CNCU) che raggruppa le 18 associazioni del settore più rappresentative a livello nazionale.
Nella ‘Piazza della tutela del consumatore’, al Padiglione 8, allo stand dell’Autorità per l’energia saranno disponibili materiali informativi, brochures e, in particolare, saranno presenti gli esperti dello Sportello per il consumatore, servizio pubblico per informare i consumatori sui mercati di elettricità e gas, istituito dall’Autorità e gestito in collaborazione con l’Acquirente Unico.
Gli esperti potranno rispondere a domande quali, ad esempio, “Che cosa devo fare per cambiare il fornitore di luce o gas? Che cosa sono i prezzi biorari? In quali casi ho diritto ad un indennizzo automatico? Come posso utilizzare il Trova Offerte dell’Autorità per scegliere l’offerta più adatta
alle mie esigenze? Se il fornitore non risponde ad un reclamo, a chi posso rivolgermi? A chi mi rivolgo se arriva una doppia fattura?”.

Inoltre, mercoledì 11 maggio, nello spazio convegni della “Piazza”, si terranno due Seminari incollaborazione con il CNCU, MSE, AGCOM e AEEG, su specifiche tematiche della regolazione.
Il 1° Convegno, che si svolgerà dalle ore 10,30 alle ore 13,30 è dedicato alle Procedure alternative di risoluzione delle controversie (ADR) fra utenti ed operatori. Il 2° Convegno si svolgerà a partire dalle ore 14.30 e sarà incentrato su “Modelli di relazione con il pubblico e con le Associazione dei consumatori”.
Verrà poi presentato il bilancio del Call center dello Sportello per il consumatore di energia, il numero verde 800.166.654 che, a meno di un anno e mezzo della nascita, ha registrato oltre 1 milione di chiamate, con un tasso di soddisfazione di circa il 90%. Il Call center aderisce all’iniziativa promossa dal Ministro della Funzione Pubblica “Mettiamoci la faccia”, per misurare la soddisfazione dei cittadini rispetto ai servizi forniti dalla Pubblica amministrazione.
La performance di risposta alle chiamate del call center dello Sportello, misurata con gli indicatori definiti dall’Autorità, è risultata ottima: negli ultimi 6 mesi, l’accessibilità al servizio è stata del 99,4%, con un tempo medio di attesa intorno a 89 secondi ed un livello del servizio (possibilità di parlare con un operatore) del 90%. Negli ultimi 6 mesi il call center ha ricevuto nell’85,8% delle chiamate un “giudizio buono” e la somma dei “giudizi buoni e sufficienti”, supera il 97%.

 

Il ‘pacchetto’ di strumenti dell’Autorità a tutela dei consumatori

Oltre un milione di chiamate allo Sportello per il consumatore.
Lo Sportello per il consumatore di energia è stato istituito per dare informazioni, assistenza e tutela ai clienti di energia elettrica e gas, mettendo a disposizione un canale di comunicazione diretto. Lo Sportello opera attraverso un call center che risponde al numero verde 800.166.654, e con una task force specializzata nella gestione e risposta ai reclami, precedentemente inviati agli operatori e di cui non si abbia avuto risposta entro 40 giorni o per i quali la risposta è ritenuta insoddisfacente

Il Trova Offerte, per confrontare on line l’offerta più adatta
Il Trova offerte, disponibile sul sito www.autorita.energia.it, è un motore di ricerca messo a punto dall’Autorità con l’obiettivo di agevolare i consumatori nella valutazione di diverse offerte di elettricità, gas e per la fornitura congiunta di elettricità e gas.

Un ‘Atlante’ per conoscere i propri diritti nel mondo dell’elettricità e del gas
Disponibile presso lo stand dell’Autorità, l’Atlante dei diritti per il consumatore di energia è la prima guida che raccoglie in modo organico tutti i diritti, garanzie e tutele previsti nel settore dall’insieme di norme finora approvate. L’Atlante è anche scaricabile, in una versione sempre aggiornata, visitando il sito dell’Autorità ed è uno strumento per tutti i consumatori e per le loro Associazioni, impegnate nel lavoro a difesa dei cittadini su tutto il territorio nazionale.

 Oltre 2,8 milioni di bonus elettricità e gas
I consumatori in condizioni di disagio economico e le famiglie numerose possono richiedere i bonus elettrico e gas, introdotti dall’MSE e definiti nelle modalità applicative dall’Autorità. I due bonus sono cumulabili e permettono di ottenere una riduzione complessiva annua della spesa per gas ed elettricità tra 75 e 388 euro. Ad oggi sono già stati erogati oltre 2.100.000 bonus elettrici (di cui circa 600.000 rinnovi annuali) e 700.000 bonus gas, per un totale di 2,8 milioni di bonus.

I prezzi biorari e il Pesa Consumi
Ad oggi sono circa 21 milioni le famiglie che pagano l’elettricità con i nuovi prezzi biorari introdotti dall’Autorità con l’obiettivo di favorire una maggiore equità fra i consumatori e l’ utilizzopiù efficiente e consapevole del ‘bene’ elettricità. Infatti, con il nuovo sistema di prezzi (più altidalle 8 alle 19 dei giorni lavorativi e più bassi dalle 19 alle 8 dei giorni feriali e tutti i fine settimanae festivi: costerà di più per i consumi) ognuno paga in relazione al proprio modo di utilizzarel’elettricità; invece, con un unico prezzo indifferenziato, chi usava l’elettricità nelle ore a bassoprezzo pagava anche una parte dei costi di chi consuma nelle ore più costose.
Per facilitare i comportamenti individuali di risparmio e quindi capire come usare al meglio l’elettricità nei momenti più convenienti, l’Autorità ha messo a disposizione sul proprio sito il PesaConsumi, un simulatore che permette di capire come sfruttare al meglio i prezzi biorari, utilizzando gli elettrodomestici nei momenti in cui l’elettricità costa di meno.

Nessun voto