La relazione tra l’assegnazione degli obbiettivi e le condizioni di programmazione nelle PA

Giuseppe Lucibello manifesta nel suo intervento un’aperta condivisione dei principi contenuti nel D.lgs. 150/09, ma esprime serie preoccupazioni riguardo alle condizioni della sua applicazione. Senza la possibilità di partire dalla programmazione economica e finanziaria tutto il processo di valutazione della performance viene compromesso. Come è possibile – si chiede Lucibello – ragionare sulle positività delle riforma se i dirigenti devono rispondere a standard qualitativi e quantitativi non conosciuti al momento dell’affidamento dell’incarico e si trovano inevitabilmente condizionati dalle risorse drasticamente in calo?

Nessun voto

Mp3 player

Per ascoltare la traccia audio, usa il pulsante play

Anteprima

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno