Scheda

Albo pretorio. L'esperienza dell'Atc della Provincia di Torino

Articolo del dossier Albo pretorio on line

Amministrazione: Atc, Agenzia Territoriale per la casa della Provincia di Torino*

Numero di utenti: 37.581 utenti con 30.932 alloggi gestiti (dati aggiornati al 31/12/2009)

Ufficio che si occupa dell’Albo pretorio: Servizio Segretariato Generale

Documentazione prodotta nel 2010: 1.601 atti in formato cartaceo, di cui 355 on line.


Quando avete attivato l’Albo pretorio on line? 
L’8 novembre 2010.

Quanto avete impiegato per attivarlo?
Quattro mesi, tra acquisto del software, istallazione, formazione del personale e verifica.

L’iter è concluso?
Sì.

Quali difficoltà avete incontrato per attivare L’Albo pretorio on line?
Si sono presentati due ordini di problema:
1. il cambiamento delle consuetudini rispetto al passato: il precedente sistema prevedeva che un solo ufficio fosse deputato alla pubblicazione, con il nuovo sistema invece ciascun servizio, una volta approvato l’atto, può pubblicarlo direttamente decentrando un modello organizzativo in precedenza accentrato;
2. con la pubblicazione sul sito e la moltiplicazione delle possibilità di lettura del documento è stato necessario approfondire le problematiche sulla privacy. Va da sé che di fronte alla pubblicazione on line, che moltiplica le possibilità di visione di un documento, nonché la permanenza in rete, sono state sollevate molte obiezioni: per esempio la pubblicazione di una determina di cambio alloggio per motivi di salute fa sì che anche chi non ha un interesse legittimo possa sapere che qualcuno è affetto da una malattia grave al punto di dover avere un cambio in deroga; oppure tutte le determinazioni legate alla morosità degli utenti che non devono essere rese pubbliche neanche nella bacheca del condominio, figuriamoci sulla rete.

Quali soluzioni avete adottato per superare queste difficoltà?
Abbiamo favorito il decentramento dell’attività di pubblicazione degli atti attraverso la formazione del personale sugli aspetti della privacy e il coinvolgimento dei dirigenti nel processo di pubblicazione.

L’Albo cartaceo è ancora in piedi?
No.

La normativa è chiara?
Sì.

Pensate che siano necessarie Linee guida specifiche?
Sì, con indicazioni per uniformare le regole di pubblicazione e archiviazione dei documenti, approfondendo in particolare tutti gli aspetti legati alla privacy.


*per l'Agenzia Territoriale per la casa della Provincia di Torino hanno risposto Laura Gallo, Capo Ufficio Protocollo - Segretariato Generale e Giuseppina Vigliotti, Responsabile Ufficio Comunicazione ATC

 

Your rating: Nessuno Average: 3 (5 votes)