News

Il video del convegno inaugurale di FORUM PA '09: Brunetta fa il punto su un anno di governo

Ecco il video integrale, ripreso da Administra TV (partner tecnologico di FORUM PA)  del convegno inaugurale di FORUM PA '09, Lunedì 11 maggio alle 11.30. Un "Brunetta contro tutti" in cui il Ministro, intervistato da Andrea Pamparana del TG5, ha presentato il bilancio dei suoi primi 12 mesi di lavoro.

Nel corso dell'incontro Brunetta ha preso l'impegno di rinunciare alla sua carica di Ministro se il decreto di riforma del pubblico impiego non verrà approvato entro 60 giorni. 

Your rating: Nessuno Average: 4.1 (11 votes)

Commenti

il ministro Brunetta è stato

il ministro Brunetta è stato la star di questo forum.
Auguri e buon lavoro

GNU General Public License Version 3

E' stato caricato il video, ed è stato rilasciato con la GNU General Public license version 3, l'unica cosa che vi siete dimenticati di fare è di mettere a disposizione il video (download) ed i relativi frames che sono stati necessari per montare il video.

quindi o cambiate licenza od avete toppato

Gentile Paolo

La licenza d'uso applicata al video, come per tutti i contenuti di
FORUM PA, e' la Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi
allo stesso modo 2.5 Italia"
http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/2.5/it/, che, come si
legge sul commons deed, prevede la possibilita':

- di riprodurre, distribuire, comunicare al pubblico, esporre in
pubblico, rappresentare, eseguire e recitare quest'opera
- di modificare quest'opera

rispettando le seguenti condizioni:

- citare l'autore/detentore del dda originario
- non farne usi commerciali
- mantenere la stessa licenza utilizzata da noi
============
Se in qualche punto ha visto citata la licenza da lei segnalata ce lo faccia sapere, si tratta di un errore che provvederemo a cambiare.
La pregheremmo, poi, di usare dei toni decisamente più cortesi nei suoi interventi, esattamente come facciamo noi, nel risponderle o tollerando la pubblicità al suo sito lasciata in giro nel numerosi commenti da lei postati.
Grazie mille
La redazione di FORUM PA

video rilasciato con GNU General Public License Version 3

mi dispiace contraddirvi, ma se usate il tasto destro del mouse sul video vi appare la scritta GNU General Public License, comunque siete liberi di non credermi, ma il codice che è servito per riportare quel messaggio GNU General Public License è stato scritto dal web master quindi è lui il responsabile, non vorrete forse negare l'evidenza davanti ai tags che ha scritto, perchè anche io so impaginare e farmi passare per cretino ce ne vuole.

a voi la sezione incriminata:

GNU General Public License Version 3

invio del materiale

vi invio copia del codice scritto dal Vostro Web Master.

si rende noto inoltre che dopo che un programma/video/musica è stato/a rilasciata con la GNU General Public License, non è così facile cambiarne la licenza.

se non ci credete, liberi di leggervi il Vostro codice, vedrete che non ho commesso alcun errore di interpretazione.

per quanto riguarda il blog che non ospita nessuna forma pubblicitaria, anzi parla dello sperpero del Ministro Renato Brunetta, e di come lui fa discorsi totalmente contraddittori senza mettere in moto il cervello.

giunto a questo punto, visto che lo sperpero dei contributi degli italiani non sembra solleticare la Vostra curiosità e di chiedergli come mai si pronunci al risparmio e all'efficenza della PA, quando lui ha regalato i fondi alle multinazionali, resta da chiedersi, ma FORUMPA sta dalla parte del Ministro Renato Brunetta e prende per oro colato ogni cosa lui dica, oppure è capace di fare delle valutazioni che vanno oltre le parole del politico ?

se non basta quanto ho scritto, allora prossimamente tirerò su un altro blog che riporterà ben 4.000 pagine di documentazione e poi vedremo chi può ritenersi veramente incavolato con tale gente o se è giusto difenderli a spada tratta solo perchè è un Ministro ?

scommetto che ad un magistrato non avreste dato la stessa importanza eppure un magistrato ha una carica più importante rispetto a quella di un ministro ed è il magistrato che può sollevare dalla carica un ministro e non il contrario.

Flowplayer, GNU/GPL e Creative Commons

Salve Paolo,

cliccando con il tasto destro del mouse sul video, compare il riferimento alla licenza GNU/GPL in relazione a Flowplayer, il player con cui vengono fruiti i video che ForumPA mette a disposizione. In questo caso, ForumPA non fa ridistribuzione del software, ma usa un servizio per veicolare contenuti. Il team di sviluppo di Flowplayer, a cui è demandato l'onere di adeguarsi a quanto disposto dalla licenza d'uso che ha adottato, dal proprio sito consente di scaricare il codice sorgente del programma.

Dunque la licenza GNU/GPL del player non vincola in alcun modo ForumPA nell'adozione di una Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5: ognuno, nel rispetto del diritto d'autore proprio e altrui, offre un servizio che peraltro è inquadrato nella linea di pensiero culturale del "permesso d'autore".

Infine, il contenuto delle affermazioni del ministro credo siano attribuibili solo a lui e la resposabilità di quanto detto non è di un servizio informativo che mette a disposizione un contenuto.

Saluti.

Flowplayer, GNU/GPL e Creative Commons

dal film di Nanni Moretti "Bianca", [lei praticamente non sa cos'è la Sacher Torte,.... continuiamo cosi, facciamoci del male]

allo stesso ed identico modo continueremo a farci del male con le Creative Commons, pur se un software libero che è distribuito con la GNU General Public License, che prevede la ridistribuzione del codice sorgente secondo dei principi etici, filosofici, pragmatici, ritengo altamente offensivo per chi sviluppa software libero farci veicolare software non libero.

comunque non me ne faccio un problema, anche perchè il W3C si è pronunciato a favore dei formati software libero da introdurre nell'HTML vedasi per l'audio *.flac ed *.ogg, per il video *.ogv, il resto verrà spazzato via e non verrà supportato dall'HTML che deve rendere la rete libera da chi invece sta accentrando un potere enorme nelle mani di poche multinazionali, quindi si passerà a liberalizzare INTERNET dai formati *.aiff, *.au, *.avi, *.flv, *.mov, *.mpeg-1, *.mpeg-2, *.mp3, *.mp4, *.m3u, *.wmv ed il supporto ovviamente alla duplicazione abusiva dei DVD's che venivano usati con XVID e DVIX, nati con ben altri scopi e non per copiare i DVD, ma nati con lo scopo di fare la battaglia al DECSS, affichè i films si potessero vedere anche sui sistemi operativi software libero,
prerogativa invece di microsoft, poi di mac os x e la lunga battaglia legale contro John Lech Johansen.

battaglia che da parte delle majors non ha portato ad alcun rispetto del copyright, ed infatti come ex programmatore in Cobol, Rpg, Sql, C C++ HTML posso dire che so benissimo cosa significhi spendere ore per scrivere del buon codice ed è giusto condividere il proprio codice sorgente con il prossimo, sempre che io abbia deciso di adottare la GNU General Public License od altre licenze compatibili con la GNU General Public License, ma allo stesso modo porto rispetto verso coloro che sviluppano software non libero e ci mettono un bel copyright che reprime la libertà dell'utente.

allo stesso tempo, mi rifiuto di comprare software non libero che reprime le mie libertà, mi rifiuto di pagarlo profumatamente, non ci penso proprio a duplicarlo, perchè andrebbe contro i miei sani principi morali, etici, filosofici classici di hacker, ovvero di chi sviluppa software e non nei confronti di chi si intrufola nei sistemi informatici protetti, infatti per tale categoria esiste il termine intruder.

dunque io boicotto il software non libero, usando il software libero e mi aspetterei che tutti lo facessero, mi aspetterei anche, che la gente non duplicasse più illegalmente suonerie, canzoni films, dvd... perchè fino a 40 anni potevano campare anche senza DVD e dunque non è un bene di prima necessità che se manca sulla nostra tavola, non possiamo sostenerci, invece per quanto riguarda quelle opere introvabili si può chiedere che possano essere duplicate, ma pur sempre in base alla percentuale autorizzata dalla legge.

questi ladri di software, di dvd, di cd, andrebbero perseguiti con 90 di carcere e lavori socialmente utili.

forse capirebbero cosa vuol dire essere liberi e non esserlo, allo stesso modo una società non si merita di vedersi applicare leggi repressive, solo perchè degli idioti duplicano illegalmente le cose altrui.

le multinazionali, cercano giusto il pretesto per poter esercitare sul governo italiano, pressioni con lo scopo di far sanzionare quei comportamenti scorretti, solo che non vengono puniti gli idioti, ma ci rimette una collettività per degli idioti ed è per questo motivo che se mi capita a tiro un pirata, lo prendo gli metto le manette anche se non sono un polizziotto od un carabiniere e lo consegno alle autorità con la speranza che lo processino per direttissima.

allo stesso modo il ministro renato brunetta è pregato vivamente di attenersi alle vigenti leggi italiane, quando deve decidere se fare installare del software non libero o software libero, attenendosi all'ART.68 DLGS 82/05 che ha ignorato categoricamente e lui che va parlando di valorizzazione della Pubblica Amministrazione e sprechi, regalerà alla MICROSOFT ben 75.000.000 di EURO provenienti dalle tasche dei CONTRIBUENTI, oltre a quelli che già sono stati regalati fra il 2000 ed il 2009 per un ammontare di ben 250.000.000 di EURO che sommati a 75.000.000 di EURO sono 325.000.000 di EURO dviso 10 anni sono circa 27.000.000 di EURO all'anno , e poi andiamo dicendo che l'ITALIA sta con le pezzeal fondo schiena ? se regaliamo tali somme è chiaro che le cose non vanno, ma questa politica va avanti da quando è entrata BSA nei primi anni 80 in ITALIA e già da quando MICROSOFT era presente in ITALIA. direi ora basta a questo sperpero, sperpero di 75.000.000 di EURO che Renato Brunetta ddarà alla MICROSOFT dal 2009 al 2012.

per non parlare dei 10.000.000 di EURO che in finanziaria 2007 governo Romano Prodi, a fine Dicembre erano stati destinati tali fondi per il Software Libero, ora a noi ce ne bastano molti di meno, perchè per noi è uno sperpero, ma tale somma messa in finanziaria, non è mai stata elargita ed è stata usata per tutti altri scopi, una volta che un a cosa viene messa in finanziaria è legge ed infatti in base ART.1 c.892 ed ART. 1 c 895 si prevedeva l'uso del software libero, tali signorotti che hannodestinato diversamente isoldi lo hanno forse chiesto agli italiani, hanno discusso di ciò in parlamento, ce ne hanno reso partecipe ? ebbene noi cittadini dobbiamo andare a fare le pulci alla finanziaria per scoprire come mai non sono stati destinati per il software libero, dunque bisogna pure andare a votare tali delinquenti del PD, PDL ed UDC ?

meditate gente, meditate

io se dovessi andare a votare certo non voterei Antonio DiPietro anche se dice cose giuste, ma anche lui ha i suoi scheletri nell'armadio, preferirei Sinistra Critica, purtroppo non si presenta alle Europee, dunque voterò PRC, ma sinceramente per come vanno le cose in Italia, Grecia, Germania, Francia, Spagna, Belgio, Svezia, USA, Argentina, Venezuela, Cambogia, Thailandia, Korea, ... ci sarebbe molto da dire, bisognerebbe non rifondare i partiti, ma cambiare la testa delle persone che stanno rendendo questo pianeta, un pianeta con un regime totalitario controllato da pochi tramite il potere esecutivo, giudiziario, economico..... per farsi i fatti propri, speculare sui mercati, rendere la gente schiava dei propri mezzi di comunicazione e fargli dire e pensare quello che vogliono loro, in pratica ciò si chiama lavaggio del cervello, ti innondano dal mattino alla sera con quello che vogliono loro e la tua capacità critica si va a far benedire, perchè inizi a parlare, ragionare come gente tipo Emilio Fede, prima nei TG della Rai, poi alla Fininvest, poi Mediaset, solo che se Silvio si ferma un minuto, trovano la lingua di Emilio Fede attaccata sotto il suo fondo schiena.

e questo sarebbe un paese libero e demcratico ? almeno in Spagna appena hanno cercato di applicare qualcosa come è successo in Francia con Sarkosi ocome è successo in Italia con Gainpiero D'Alia, la gente è scesa il giorno 24 e 25 maggio nelle strade a manifestare e certo non sono andati a chiedere nessuna autorizzazione per manifestare il libero pensiero

vedasi http://internautas.tv

Agli Italiani gli si da la partita, le donne un contentino di 50 euro per tenerseli buoni ed il resto va in malora, interesse per la Res Pubblica proprio non esiste in Italia, ma dovrebbero re introdurre il LATINO, perchè nonostante non l'abbia mai studiato, ci sono certe cose che si capisce che sono latine e dunque bisognerebbe informarsi almeno su quello che vogliono dire ed è inimmaginabile che gli Italiani non hanno a cuore l'interesse della nostra Amministrazione, ne parlano tanto di sperperi e poi non fanno un accidenti, in pratica a parlare sono bravi tutti è riuscire a concretizzare le cose positive che è difficile qundo una nazione va a rotoli , comunque contenti gli italiani, a me non me ne frega niente, parto e vado od in Spagna od in Germania, dove c'è più interesse per la cosa pubblica.