Il dibattito pubblico sul nuovo tratto autostradale di Genova

La Gronda di Genova, il nuovo tratto autostradale che attraverserà la città permettendo di raddoppiare l’attuale autostrada costiera A10, è un’opera strategica (se ne parla da circa 30 anni), ma anche un’opera con un forte impatto su ambiente, salute, abitazioni, attività produttive. Per questo il Comune di Genova e Società Autostrade hanno deciso di avviare un dibattito pubblico sulla realizzazione della Gronda, per far emergere in maniera trasparente tutti gli elementi e i fattori in gioco. Ce ne parla Eleonora Parlagreco, illustrandoci le diverse fasi del dibattito che si è svolto tra dicembre 2008 e aprile 2009, con una prima fase preliminare (oltre 60 incontri con rappresentanti di istituzioni, enti, organizzazioni, associazioni e comitati), poi con il dibattito vero e proprio, dal 1° febbraio al 30 aprile 2009, aperto a tutti i cittadini e a tutti i soggetti interessati. L’intera gestione del dibattito pubblico è stata affidata ad una Commissione Indipendente, mentre l’Ufficio Città Partecipata del Comune si è occupato degli aspetti organizzativi. Strumento fondamentale è stato il sito web dell’Urban Center, dove sono state pubblicate tutte le informazioni utili e la documentazione relativa al dibattito: i cinque tracciati alternativi proposti da Autostrade per l’Italia; i documenti con il punto di vista motivato dei diversi soggetti coinvolti (istituzioni, enti pubblici o privati, associazioni, comitati di cittadini, gruppi informali, singoli cittadini) e l’indicazione di eventuali alternative; il calendario degli incontri; i report, i documenti prodotti, i verbali e le registrazioni filmate.
Nessun voto

Mp3 player

Per ascoltare la traccia audio, usa il pulsante play

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno