Dal G8 di Siracusa alla Conferenza di Copenhagen

"La relazione di Corrado Clini fa il punto sui temi emersi nel corso del G8 Ambiente di Siracusa (22-24 aprile 2009) e lancia alcuni spunti per lo sviluppo della discussione in vista della Conferenza di Copenhagen sui cambiamenti climatici, in programma nel dicembre 2009. L’auspicio è che si possa raggiungere un accordo globale per la riduzione delle emissioni di anidride carbonica, considerando che la domanda globale di energia sta crescendo ed entro il 2030 potrebbe essere del 50-60% superiore a quella del 2000. Sono necessarie, quindi, innovazioni tecnologiche in grado di rispondere alla domanda di energia globale senza aumentare le emissioni di carbonio. Queste tecnologie per il risparmio e l’efficienza energetica devono essere disponibili anche per le economie emergenti. Ma come? La discussione è aperta e ci si chiede anche come avviare un percorso, che veda la partecipazione di tutte le economie del pianeta, verso un aumento dell’efficienza e dell’uso delle fonti rinnovabili. Il negoziato sui cambiamenti climatici non si gioca tanto sulla percentuale da mettere come obiettivo per ridurre le emissioni da qui a un tot di anni, quanto sulla ricerca di un meccanismo equilibrato, che consenta ad economie sviluppate e in via di sviluppo di lavorare insieme, utilizzando stessi standard e criteri per la produzione, l’uso e l’accesso all’energia. "
Your rating: Nessuno Average: 3.8 (5 votes)

Mp3 player

Per ascoltare la traccia audio, usa il pulsante play

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno