Il ricambio generazionale come strategia per una PA più efficiente

Il vero problema della PA italiana è la sciagurata politica del blocco del turn over. A sostenere con forza questa posizione è Pasquale Chieco, che fa l’esempio della Regione Puglia, in cui ci sono poco più di tremila dipendenti e la spesa per il personale si colloca nella media nazionale, ma l’età media del personale è di 53 anni (più di 2000 unità hanno tra 50 e 60 anni). Ecco, quindi, che il problema non è tanto e soltanto la modalità di reclutamento del personale: il problema a monte è riuscire a consentire nuovi accessi all’interno della PA. Il progressivo invecchiamento del personale si accompagna spesso ad attività formative che rischiano di rivelarsi velleitarie: rispetto a una generazione che è maturata usando carta e penna, il processo di riconversione è complicato, crea resistenze soprattutto quando deve essere veloce. Se vogliamo una PA efficiente, quindi, la strategia di fondo deve essere quella del “ringiovanimento” del personale.
Your rating: Nessuno Average: 3 (2 votes)

Mp3 player

Per ascoltare la traccia audio, usa il pulsante play

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno