Il Codice degli appalti, l’innovazione e la collaborazione pubblico-privato

Una riflessione sull’aspetto giuridico legale del rapporto pubblico-privato e, quindi sul Codice dei contratti pubblici, il Dlgs 163/2006. L’eredità del passato, sottolinea Camanzi, si vede da come il codice tratta la qualificazione delle imprese, la procedura di aggiudicazione e i criteri di scelta: prevale il criterio del costo su quello del valore, c’è uno svilimento delle parti innovative. Tuttavia, aggiunge Camanzi, ci sono all’interno del Codice degli strumenti che consentono una gestione innovativa e competitiva della collaborazione pubblico-privato in materia di innovazione, sia essa tecnologica che di processo. Nel suo intervento, Camanzi ci spiega quali sono questi strumenti e perché spesso non vengono usati.
Your rating: Nessuno Average: 5 (1 vote)

Mp3 player

Per ascoltare la traccia audio, usa il pulsante play

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno