Agenzia delle Entrate e Legge sulla privacy

Mario Mazzeo incentra il suo intervento sull’analisi del caso della pubblicazione on line delle dichiarazioni dei redditi dei contribuenti da parte della Agenzia delle Entrate. Precisando che la privacy dovrebbe lavorare come una forma di tutela e non un alibi, definisce i principi posti dall’attuale normativa in tema di “dati conoscibili da chiunque”. Argomentando sul mancato rispetto di tali principi da parte della Agenzia delle Entrate, conclude definendo inappropriata l’azione della Agenzia delle Entrate, che non sembra aver previsto misure preventive e idonee a evitare l’uso distorto dei dati, violando al tempo stesso il principio di finalità.

Nessun voto

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno