News

700 non-fannulloni per il premio "premiamo i risultati"

Nella sezione “Non solo fannulloni” del sito del Ministero per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione, sono consultabili le circa 700 candidature presentate al Concorso “Premiamo i risultati”.
Si tratta di amministrazioni che hanno risposto con entusiasmo a questa iniziativa, impegnandosi per il  prossimo anno a interventi per migliorare i servizi ai cittadini, ridurre i costi, migliorare la gestione delle risorse umane e le relazioni con gli stakeholders.

Le amministrazioni ammesse alla seconda fase del concorso dovranno presentare, entro il 19 novembre, un vero e proprio piano operativo.

Le candidature provengono da quasi tutte le regioni (manca solo la Valle d’Aosta). Significativa la partecipazione dal Lazio (oltre il 16%), dal Veneto (13 %), dalla Lombardia (12%) e dall’Emilia-Romagna (10%). Vanno sottolineate con soddisfazione anche le candidature provenienti da numerosi amministrazioni/uffici della Campania, della Puglia e della Sicilia. Per quanto riguarda invece le tipologie dei partecipanti al concorso, risulta preponderante quella dei Comuni (29%) e molto significativa la presenza dell’Amministrazione dello Stato, sia centrale che periferica (oltre il 20%). A seguire le Regioni e le Province (oltre il 15%), la scuola (10%) e la sanità (8%).

Il miglioramento dei servizi è al primo posto (con oltre 500 candidature) nella tipologia di interventi che le diverse amministrazioni partecipanti si impegnano a realizzare nel corso del 2009.
Un numero significativo di candidature riguarda anche la gestione del personale (390 progetti), la riduzione dei costi (oltre 300 progetti) e la relazione con gli stakeholders (250 progetti).

FONTE: Ministero per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione

Nessun voto