Il telelavoro e la mobilità: due strumenti per rilanciare l’efficienza e l’efficacia della pubblica amministrazione

Eugenio Gallozzi sostiene che la pubblica amministrazione non è un’azienda per cui tutte le logiche valide nell’amministrazione di un’azienda privata non sono le stesse per il pubblico settore. Uno dei problemi maggiori in tema di mobilità è la transizione tra comparti, la mobilità tra livelli simili non è di semplice attuazione. Non bisogna confondere il telelavoro, che è un’organizzazione delle attività, con la mobilità che comporta uno spostamento fisico del personale. Il pubblico impiego ha la necessità di liberarsi dall’atavico luogo comune per cui si tratta di una riserva per “fannulloni” la cui inefficienza frena gli altri comparti della società.
Your rating: Nessuno Average: 2 (1 vote)

Mp3 player

Per ascoltare la traccia audio, usa il pulsante play

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno