Il sindacato è favorevole al telelavoro e alla mobilità a patto che questa sia necessaria e ben gestita

Giorgio Grasso sostiene che il telelavoro è da favorire laddove non compromette la qualità del servizio erogato. Inoltre servono pubbliche amministrazioni che siano attente ai bisogni del territorio e dei cittadini. Bisogna operare una differenza tra costo e investimento. Il primo è una mera spesa, il secondo è un impiego di denaro per raggiungere dei risultati che devono essere fissati e misurabili. Grasso sostiene che bisogna capire in quali termini si parla di mobilità. Il sindacato non è contrario alla mobilità a patto che sia necessaria e gestita. I costi della politica rischiano di superare i costi di gestione della pubblica amministrazione. Perché non incentivare la mobilità dei politici?
Nessun voto

Mp3 player

Per ascoltare la traccia audio, usa il pulsante play

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno