Eco-guida ai prodotti Hi tech. L’IT è più verde?

L'Eco-guida di Greenpeace ai prodotti elettronici verdi, pubblicata per la prima volta ad agosto 2006, oggi include una lista di 18 grandi produttori internazionali di personal computer, cellulari, TV e Consolle, posti in differenti posizioni a seconda delle politiche di sostituzione delle sostanze pericolose e ritiro/riciclaggio dei beni a fine vita. L'Eco-guida, aggiornata ogni tre mesi, nasce con l'obiettivo di spostare il settore Hi tech verso produzioni più sicure e di responsabilizzare il produttore sull'intero ciclo di vita di un bene di consumo, incluso i rifiuti elettronici prodotti. Nel mondo sta crescendo a dismisura, infatti, la quantità dei rifiuti pericolosi derivanti dai prodotti elettronici in disuso a causa del brevissimo ciclo di vita di questi articoli di consumo. Le stime dell'ONU sono di 20-50 milioni di tonnellate di rifiuti tecnologici prodotti ogni ann, il cui destino rimane per lo più sconosciuto. Da una recente indagine di Greenpeace, infatti, è emerso che si perdono le tracce del 75% dei rifiuti tecnologici prodotti nella Unione Europea e di oltre l'80% di quelli prodotti negli Stati Uniti. Si tratta di un ''flusso nascosto'' che non viene intercettato dai sistemi di recupero attualmente operanti. Questo problema però può essere risolto. Ed è per questo che Greenpeace sta facendo pressione sulle aziende dell'Hi Tech, affinché possano cambiare le loro politiche di produzione e di gestione dei prodotti a fine vita.
Nessun voto

Anteprima

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno