La valutazione nel settore pubblico nell'ultima tornata contrattuale 2006-2009

Per affrontare l'importante tema di questo Convegno dobbiamo partire da un dato, la firma nel gennaio dello scorso anno di un importantissimo accordo di concertazione, il famoso Memorandum d'intesa su lavoro pubblico e riorganizzazione della Pubblica Amministrazione. Sono passati molti mesi ma le esigenze espresse in quel documento rimangono sempre attuali ed anzi rivendicano una loro urgente e improcrastinabile attuazione. Conosciamo tutti l'importanza di quell'accordo e del suo principale intento condiviso dai sindacati e dal governo allora in carica che era ed è tuttora quello di imprimere un'accelerata al processo di modernizzazione delle pubbliche amministrazioni che per molte ragioni si è negli anni arrestato, nella consapevolezza della loro centralità nelle politiche per lo sviluppo e la crescita del paese. Parole come responsabilità della dirigenza, separazione tra politica e gestione, misurazione della qualità e quantità dei servizi, valorizzazione delle professionalità, formazione, contrattazione integrativa e per l'appunto valutazione sono riecheggiate per mesi nei dibattiti e nei discorsi dei diretti interessati senza che un solo passo venisse fatto per dare attuazione a quell'accordo ed ai suoi contenuti. Il governo ha disatteso l'accordo, invece i sindacati hanno accettato la sfida ed hanno avviato l'attuazione di alcune parti importanti del memorandum, rispondendo all'immobilismo del governo, ed a coloro che li accusano di conservatorismo.
Nessun voto

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno