Cooperare per semplificare. Per un comune percorso dei livelli di governo verso l’attuazione della direttiva

A che punto è in Italia il processo di semplificazione nei rapporti tra imprese e pubblica amministrazione? E qual è la situazione nei Comuni, enti in prima linea nei rapporti con le imprese? Queste le tematiche affrontate in relazione alla direttiva Bolkestein sulla libera circolazione dei servizi, che tra le altre cose, nell'ottica di garantire la concorrenza e la libertà del mercato, chiede ai Paesi membri: interventi di semplificazione amministrativa, integrazione fra procedure amministrative e innovazione tecnologica (in particolare telematica), creazione di un set di informazioni standard a disposizione di tutti, istituzione di sportelli unici per le attività produttive su tutto il territorio. I passi che dovrebbe fare la Pa italiana - a partire dai Comuni, ma con un'ottica estesa a livello nazionale - sono innanzitutto: vedere la semplificazione come un'attività quasi ordinaria, quindi inserirla all'interno della programmazione; rendere più trasparenti i procedimenti amministrativi; diffondere una cultura della misurazione e del confronto tra le amministrazioni.
Nessun voto

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno