Bilancio e contabilità della Repubblica: strumenti inadatti o male utilizzati?

È necessaria la riforma del bilancio dello Stato? O non c’è piuttosto un cattivo uso degli strumenti già a disposizione, per cui c’è una falsa esigenza di modificare questi strumenti? Nella relazione vengono ripercorse le azioni di riforma del bilancio e della contabilità pubblica attuate in varie tappe a partire dal 1978: dalla nascita del bilancio pluriennale come strumento di programmazione finanziaria per il medio periodo, fino all’introduzione di un modello di doppio bilancio (un bilancio di decisione politica approvato dal Parlamento e un bilancio strumento di gestione e di rendicontazione), passando per la riformulazione della normativa sulla legge finanziaria e la nascita del Dpef. Un percorso alla ricerca dei punti di forza e di debolezza degli strumenti a disposizione, per individuare possibili azioni da intraprendere.

Your rating: Nessuno Average: 5 (1 vote)

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno